Oltre 200 a Cieca bellezza

28f7cbcd-192c-4197-bfcc-a968f21a4fefOltre 200 persone, una settantina dei quali non vedenti, hanno partecipato a “Cieca bellezza”, ciclo di visite guidate spettacolarizzate, con musica e brani recitati da attori, e accessibili ai non vedenti con l’ausilio di materiali tattili. L’iniziativa è stata organizzata da NaTourArte, associazione guide turistiche d’Abruzzo, e DMC Abruzzo Qualità per Abruzzo Open Day. Gli appuntamenti, che si sono svolti a Fontecchio, Celano, L’Aquila, Scanno, Pettorano sul Gizio e Sulmona,  sono stati caratterizzati da un’affluenza insperata, dato il target di nicchia cui erano destinati. “Sono state apprezzate” afferma Maria Domenica Fracassi presidente di NaTourArte “la professionalità delle guide specializzate nella conduzione di persone cieche, la qualità dei materiali tattili proposti, l’utilità delle letture e degli interventi musicali per il miglioramento dell’esperienza. La nostra associazione lavora dal 2008 per garantire la fruibilità di servizi anche alle persone non vedenti grazie a continui aggiornamenti professionali”. I partecipanti alle iniziative sono stati soprattutto turisti. “Grazie alla promozione attuata dalla nostra associazione” aggiunge Fracassi “abbiamo raggiunto l’obiettivo di garantire pernottamenti per Abruzzo Open day. In particolare un gruppo di non vedenti, proveniente dalla Puglia, ha scelto di soggiornare 5 giorni sul territorio per partecipare alle nostre iniziative. Abbiamo rilevato particolare interesse, sotto il profilo culturale, da parte dei partecipanti, anche tra i non vedenti, alle nostre iniziative”. “Cieca bellezza” ha rappresentato una parte del calendario di appuntamenti di “Parlami d’Abruzzo”, che comprendeva visite guidate, su tutta la Regione, declinate in più di un settore. Safari didattici, passeggiate letterarie, racconti di cinema, visite in famiglia  per un totale di 30 appuntamenti gratuiti in 20 località abruzzesi che hanno riscosso successo di pubblico. A causa del sisma di domenica 30 ottobre che ha colpito il Centro Italia circa dieci appuntamenti sono stati rinviati a dicembre.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *