Nuova Acropoli:inaugurata sede,conferito Premio Spagnoli

E’ stata inaugurata ieri la sede dell’associazione Nuova Acropoli dell’Aquila, all’interno del Nucleo Industriale Bazzano Sud, in via Orazio Giuliani (nei pressi dell’ex Agriformula). Arriva così a conclusione – commenta la direttrice Alba Bafile – anche la costituzione del Centro di aggregazione Kairos, progetto nato nell’immediato dopo sisma con la consapevolezza che, distrutto il centro storico – anima e punto di ritrovo della città – sarebbe stato necessario un luogo sicuro dove realizzare la ricostruzione sociale. Il centro – ricorda Bafile – ha preso forma in una tenda pneumatica all’interno del Campo di accoglienza Alenia; già dal maggio 2009 ha ospitato corsi di formazione al volontariato e di filosofia, sono seguiti poi incontri culturali come “L’Aquila sulla Via della Storia” realizzato in collaborazione con l’Ateneo cittadino, il CNR e la Soprintendenza per i Beni Culturali per riscoprire le nostre radici e la nostra identità. La tenda è stata anche la prima sala studio aperta in città, dotata di una biblioteca che si è trasformata nel Book Express, servizio bibliotecario itinerante in roulotte, del quale la scrittrice Licia Troisi è stata madrina. Sette anni sono passati da allora e le forme sono cambiate più volte, dalle tende ai container fino al nuovo edificio, realizzato grazie all’impegno degli associati, a tanti amici e al contributo “Spazio Giovani” dell’Osservatorio sociale della Regione Abruzzo, ma lo spirito e l’impegno dei volontari non ha perso la sua forza ed il Centro è già un incubatore di progetti ed iniziative. Nella cerimonia inaugurale, animata dalle gag del Gruppo di Solidarietà “Sorrisi Amici”, la direttrice nazionale di Nuova Acropoli, Giuliana Spagnoli, e la coordinatrice della filiale dell’Aquila Alba Bafile hanno tagliato il nastro e rivolto alcune parole ai presenti. “La nostra nuova casa – ha dichiarato Alba Bafile – è la concretizzazione della volontà di offrire qualcosa alla città e ai cittadini di domani affinché possano realizzare i propri sogni, con la gioia di impegnarsi”. La direttrice Spagnoli ha ribadito l’importanza di credere nelle proprie azioni ed alimentarle con l’amore per vivere con gioia, inseguendo i propri sogni e realizzare un mondo migliore partendo da se stessi. L’evento si è concluso con la consegna del Premio Sandro Spagnoli, intitolato al volontario Medaglia al Merito alla memoria, che ha dato il primo impulso alla formazione del settore di protezione civile dell’associazione. Il riconoscimento per l’anno 2016 è stato conferito a Ilaria Di Clemente perché “con semplicità, entusiasmo e sincero amore, guida molti giovani che si avvicinano al volontariato e si impegna con responsabilità a trasmettere loro gli stessi insegnamenti ricevuti in tanti anni di servizio”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *