A Nicoletta Di Gregorio la Menzione Speciale 2016 del Premio Camaiore

La pescarese Nicoletta Di Gregorio per il suo ultimo libro “A immagine persa” con la prefazione di Davide Rondoni Pegasus Edition, si aggiudica la Menzione Speciale 2016 al XXVIII Premio Letterario Camaiore.

La vittoria è andata a Nicola Vacca con l’opera Luce Nera edita da Marco Saya.

Per l’occasione la poetessa è stata ricevuta dal sindaco Marco Alessandrini e dal Presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli. Un riconoscimento speciale e di grande valore, perché deciso e assegnato direttamente dal presidente e fondatore del Premio il poeta Francesco Belluomini. Importante anche la giuria tecnica, composta da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini e Mario Santagostini

“Siamo felici che la città di Pescara abbia un’ambasciatrice della poesia come Nicoletta Di Gregorio – così il sindaco Marco Alessandrini – Un nome riconosciuto in Abruzzo e fuori dall’Abruzzo con i tanti premi che accompagnano la sua storia di scrittrice e poetessa e che la vedono sempre impegnata su un fronte sensibile qual è quello della cultura e della letteratura. Ringraziamo il Comune di Camaiore e gli organizzatori del Premio per questo riconoscimento che ci sentiamo di condividere con questa speciale concittadina”.

“Conosco da tempo e stimo Nicoletta sia come operatrice culturale che come scrittrice – aggiunge il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli – Sempre in prima fila quando c’è da promuovere la cultura e portatrice di una grandissima sensibilità, con la quale attraversa il mondo e ci regala i suoi pensieri, traformandoli in versi. Credo che in momenti come questi la poesia abbia un valore fondamentale per porre le basi di un vero e proprio cambiamento culturale. Il fatto che una nostra concittadina sia stata insignita di un premio di così alto prestigio ci mette al sicuro, dandoci la certezza che Pescara porterà avanti con onore la sua vocazione letteraria con i suoi talenti”.

***

Nicoletta Di Gregorio è nata e lavora a Pescara. È Vicepresidente della Fondazione Pescarabruzzo. È stata Presidente delle Edizioni Tracce e dell’Associazione Editori Abruzzesi.
Ha pubblicato i libri: Volo il tempo, Edizioni Controvento, 1979; con le Edizioni Tracce: Ai bordi della trasparenza, raccolta di poesie con immagini di Elio Di Blasio, presentazioni di Alberto Cappi, Maria Augusta Baitello, 1989; Circolarità del sogno, prefazione di Plinio Perilli, 1993; I segreti dell’ombra, prefazione di Márcia Theóphilo, 1998; L’alba dell’invisibile, prefazione di Maria Luisa Spaziani, 2001; Il cielo dissolve, prefazione di Dante Maffia, postfazione di Stefania Lubrani, 2004; Il respiro dell’ametista, presentazione di Walter Mauro, 2008; Vertigine d’acqua, introduzione di Tara Gandhi Bhattacharjee, 2011, seconda edizione 2014.
È ideatrice e curatrice del volume “Nutrimenti” Antologia di poeti italiani per l’EXPO 2015.
Sue poesie sono state tradotte in serbo-croato, francese, inglese, russo e romeno. Ha partecipato a letture pubbliche, manifestazioni e festivals nazionali ed europei, tra cui: 43° e il 45° Internazional Writers’ Meeting di Belgrado, organizzato dall’Associazione Scrittori Serbi nel 2006 e nel 2008; Meeting Internazionale della poesia a Parigi nel 2007; Meeting Internazionale ‘Pescara poesia del mediterraneo’ nel 2009. Per le sue opere poetiche e per la sua attività culturale ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui per la sua attività editoriale: “Histonium” 2000; “L’integrazione Culturale per un mondo migliore” 2011 organizzato dal Consolato dell’Ecuador a Milano; “Arsita” 2012; “AEA” 2013; “Montefiore” 2013; “Pontremoli” 2014. Per la sua attività poetica: “Saturo d’argento” 2009; “Roberto Farina” 2010; “Laudomia Bonanni” 2010; “Un Bosco per Kyoto” 2010; “Poesia via SMS, dietro il paesaggio” 2012; “Lago Gerundo” 2012.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *