Una mano per Amatrice: raccolti a Cepagatti 3.600 euro per la scuola del paese distrutto dal terremoto

I bambini giocano con i clown dottoriE’ stata una festa dei bambini e della solidarietà quella che ha animato il centro storico di Cepagatti in occasione di “Una Mano per Amatrice”, l’iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale, dal Cisom (Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta) e dalla parrocchia di Santa Lucia. Bimbi e genitori hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione affollando l’attrezzatissima area giochi e assistendo agli spettacoli di clown trampolieri, falconieri e balestrieri. Un pomeriggio di divertimento e svago per le famiglie che hanno sfidato il maltempo pur di prendere parte alla festa. Particolarmente apprezzati sono stati i laboratori artistici e quelli di trucco, dove i più piccoli hanno dato libero sfogo alla fantasia e alla creatività. Tanta emozione anche per coloro che per la prima volta sono saliti in sella a cavallini ed asinelli ed hanno appreso quale sia il valore della “pet therapy”.

Grazie ad un piccolo contributo di 2.50 euro, genitori e bambini hanno potuto partecipare a giochi e spettacoli e collaborare alla ricostruzione della scuola di Amatrice. La riuscita della manifestazione ha consentito, infatti. di raccoglie circa 3.600 euro che serviranno a dotare l’istituto scolastico del materiale e degli arredi necessari per l’attività didattica, “Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla festa e i volontari che si sono dati da fare con entusiasmo e disponibilità – afferma Santina Salvatore, del Cisom, tornata da poco più di due settimane da Amatrice – E’ stato davvero toccante constatare che tutta la comunità di Cepagatti si è prodigata per la riuscita dell’iniziativa e per dare il proprio contributo alla ricostruzione della scuola”.

“Anche in questa occasione i cepagattesi hanno dimostrato di avere un cuore grande raccogliendo l’invito a partecipare alla manifestazione – aggiunge il sindaco Sirena Rapattoni – Il nostro è solo un piccolo aiuto, ma vogliosperare che contribuisca a riportare il sorriso sui volti dei bambini che hanno vissuto questa enorme tragedia” .

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *