L’Isa riparte: stagione ricca di concerti e novità tra cui la SinfoniCard

Orchestra Sinfonica Abruzzese

L’Istituzione Sinfonica Abruzzese è un gioiello non soltanto abruzzese, ma Italiano che ha segnato la storia dell’Aquila e non solo. Dopo il salvataggio effettuato al termine di mesi di incertezza finalmente la stagione musicale inizierà con numerose novità.

Stando ai numeri il destino in favore dell’Isa è stato deciso con gli 800 mila euro in due tranche che dovrà dare la Regione per riequilibrare. Intanto l’Isa prenderà i soldi del FURS Fondo regionale del Fus e l’impegno ministeriale è di 1,430 mila euro che è stato assegnato, ma non è ancora erogato e per conservarlo bisognerà fare 99 concerti in 12 mesi. Inoltre si spera nel 4% che spetterebbe dai fondi della ricostruzione.

 

Un momento della conferenza stampa

ANTONIO CENTI: “LA CULTURA SIA PUNTO STRATEGICO PER LA REGIONE ABRUZZO”

Durante il suo intervento nella conferenza stampa di presentazione delle novità 2015/2016 dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, il presidente Antonio Centi ha sottolineato come l’approvazione da parte del Consiglio Regionale del Progetto di Legge riguardante il sostegno all’ISA contenga in sé, tra l’altro, due componenti positive.

“Anzitutto – ha argomentato Antonio Centi – la salvaguardia degli equilibri di bilancio dell’Ente danneggiati negli ultimi anni da fortissimi ridimensionamenti dei finanziamenti ordinari regionali. Inoltre – ha continuato – la Regione Abruzzo nel suo complesso, sia pure attraverso un processo molto faticoso, ha riconosciuto la dimensione regionale dell’ISA aprendo così lo scenario di nuove opportunità di sviluppo per la stessa regione Abruzzo nel campo della cultura”.

“L’Istituzione Sinfonica Abruzzese – ha ancora affermato il presidente ISA – intende ora lanciare una amichevole ‘sfida’ alla stessa Regione perché, d’ora innanzi, siano praticate politiche diffuse tese a collocare le attività culturali regionali in una visione strategica dello sviluppo di fondo della stessa regione al pari delle altre importanti attività produttive abruzzesi. Si determinerebbe in tale maniera una necessaria precondizione identitaria per affrontare l’importante e irrimandabile processo della costruzione della macroregione Adriatico-Jonica anche per evitare il rischio di faticose mediazioni su ciò che ogni attuale regione potrà portare in dote della nuova dimensione macroregionale.

Sono certo – ha concluso Centi – che il presidente Luciano D’Alfonso, com’è nella sua natura, accetterà la nostra amichevole ‘sfida’ “.

 

Erica Piccotti

LUISA PRAYER “SI APRE UNA NUOVA STAGIONE PER L’ISA”

Una rete ampia di relazioni sarà la base del progetto al quale Luisa Prayer, direttore artistico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese sta lavorando al fine di porre l’orchestra regionale abruzzese al servizio di obiettivi e progetti condivisi, tali che possano incidere sullo sviluppo culturale ed economico della regione.

Superata da pochi giorni la fase più acuta di una situazione critica – e comunque solo in prospettiva, visto che bisognerà ancora attendere qualche settimana per l’effettiva erogazione dei fondi regionali e statali – la direzione artistica dell’ISA ha presentato il programma degli eventi e delle iniziative che a partire da questa settimana la vedranno impegnata sia all’Aquila, con la tradizionale stagione concertistica, che in Regione, fino alla fine dell’anno.

La campagna di promozione della 41° stagione abruzzese dell’ISA presenta una novità: il varo della “SinfoniCard”, che al costo di € 40 dà accesso a sconti su abbonamenti e biglietti per tutti i concerti dell’ISA su tutto il territorio regionale – da ottobre 2015 a settembre 2016. Informazioni più dettagliate nel comunicato dedicato.

 

Altra importante iniziativa di profilo regionale è la partnership dell’ISA con l’Istituto Nazionale Tostiano per le celebrazioni del centenario 2016, che si aprirà ufficialmente il 2 dicembre 2015 con un concerto promosso dai due enti al Teatro Tosti di Ortona, e proseguirà con una articolata serie di iniziative in Italia e all’estero, per concludersi con la finale del Concorso internazionale di Canto il 2 dicembre 2016. Il centenario di Tosti, uno dei compositori di maggior successo dei suoi tempi e ancora oggi uno dei compositori italiani più eseguiti in tutto il mondo, costituisce secondo il direttore artistico dell’ISA, se colta appieno, una grande opportunità di promozione dell’immagine italiana e abruzzese nel mondo, e di incentivo al turismo verso la regione anche sul lungo periodo. Per questo motivo saranno necessarie sia le risorse del settore pubblico che quelle dei privati, che potranno giovarsi, attraverso le celebrazioni del centenario, di una visibilità internazionale.

Anche all’importante Concorso Internazionale Maria Caniglia, che si terrà in dicembre a Sulmona, l’ISA non farà mancare il suo appoggio, attraverso la musica dei suoi professori d’orchestra per le finali e per il concerto dei vincitori in programma l 13 dicembre nell’omonimo Teatro.

Nel 2016 saranno poi sostenuti dall’ISA i progetti regionali legati al Giubileo, così come il progetto per l’Anno santo della Fondazione Carispaq, attraverso la valorizzazione dei siti archeologici ed architettonici del cammino di Celestino V.

Al via anche la 41° stagione concertistica dell’ISA che verrà inaugurata il 31 ottobre, alle 18, al Ridotto del teatro Comunale dell’Aquila: una inaugurazione che mette ben in evidenza come la valorizzazione dei giovani sarà al centro delle strategie artistiche dell’istituzione. Protagoniste della prima produzione la ventenne direttrice d’orchestra Nil Venditti e la sedicenne violoncellista Erica Piccotti, 36 anni in due. In programma opere importanti del repertorio sinfonico: l’Ouverture dal Don Giovanni di Mozart, le virtuosistiche Variazioni rococò per violoncello e orchestra di Čajkovskij, e la celebre Settima Sinfonia di Beethoven.

Nell’ottica di coinvolgimento dei giovani e giovanissimi, questo programma è stato offerto in anteprima (Giovedì 29 ottobre ore 10.00 e 11.30) agli alunni delle scuole medie, in una dinamica versione di lezione concerto, dal titolo “Bravo Ludwig!”. Analogamente la grande festa dell’inaugurazione sarà condivisa nell’anteprima riservata il sabato 31 ottobre, alle 11, agli studenti dell’ università e del conservatorio. Informazioni più dettagliate nel comunicato dedicato.

Il secondo appuntamento con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese sarà il 7 novembre, con la realizzazione del concerto di celebrazione dei 70 anni della Società dei Concerti “Bonaventura Barattelli” e dei 40 anni dell’ISA: una iniziativa realizzata all’interno del cartellone della Barattelli ma aperta anche agli abbonati della Sinfonica, in uno spirito di collaborazione che “deve rappresentare – per il direttore artistico Luisa Prayer – la linea guida delle prossime stagioni musicali, e condurre possibilmente ad una programmazione integrata che metta in evidenza tutte le potenzialità del grande sistema creato da Nino Carloni all’Aquila: un sistema completo di formazione, produzione, programmazione, distribuzione, tra Società dei Concerti, Solisti Aquilani, Conservatorio ed ISA, che fece dell’Aquila, dove intanto era nato anche il Teatro Stabile, un centro culturale tra i più vitali della penisola. Questo sistema può dare un fattivo contributo alla ricostruzione sociale della città nei prossimi anni: un contributo alla coesione, una concreta azione di contrasto allo spopolamento, alla desertificazione, una reale possibilità di sviluppo anche economico”. Nel concerto, il direttore Carlo Rizzari e la violinista Alexandra Conunova eseguiranno musiche di Mozart, Čajkovskij, Beethoven. Sarà così possibile ascoltare, tra il primo e il secondo appuntamento con l’orchestra, due opere per strumento solista e orchestra dello stesso Čajkovskij, la VII e l’VIII Sinfonia di Beethoven, e un’altra giovane stella del concertismo internazionale.

Il resto della stagione Fino alla fine dell’anno, in cartellone, oltre ai concerti sinfonici, un concerto del duo bandoneon e chitarra di Mario Stefano Pietrodarchi e Luca Lucini, il 14 novembre. Poi il primo di una nuova serie di appuntamenti: il 28 novembre, con “Liszt secondo Campanella”, un “ragionamento a due voci” sulla Dante Sonata di Liszt, con Michele Campanella e il musicologo Daniele Spini. Il 12 dicembre la stagione ospiterà una novità del Teatro Verdi di Pordenone, prodotto insieme al festival di letteratura “Pordenonelegge”: “Preludio- nuovi versi per una musica antica”, in cui Piera degli Esposti leggerà Pasolini e il pianista Alexander Gadjiev eseguirà muiche di Chopin e Bach-Busoni, particolarmente amate dal poeta friulano, di cui quest’anno ricorrono i 40 anni dalla morte.

Tra i concerti sinfonici, il 21 novembre un concerto di musiche di Ravel, Vivaldi, e Strawinsnskij con Gaimpaolo Pretto direttore e solista; il 19 dicembre, per Natale, un concerto diretto da Sesto Quatrini, giovane direttore d’orchestra italiano assistente di Fabio Luisi al Metropolitan di New York, in cui la pianista Mariangela Vacatello eseguirà il festoso I Concerto per pianoforte di Beethoven, e in cui si ascolterà, insieme al trascinante trittico schumanniano op. 52, l’Idillio di Sigfrido, eseguito per la prima volta la mattina di Natale del 1870, dono di Wagner alla moglie Cosima. Per chiudere l’anno, il 30 dicembre, il programma sinfonico “You are the top”, con le bellissime canzoni di Cole Porter nella trascrizione per pianoforte e orchestra di Alessandro Lucchetti, con la direzione di Antonio Ballista.

Nil Venditti

Arriva la SinfoniCard- Musica e Arte in Abruzzo. Tutte le novità della campagna abbonamenti 2015/16

L’Aquila 29 ottobre 2015 – SinfoniCard è questa la prima novità: una tessera a pagamento (costo euro 40) che dà diritto all’acquisto a prezzo ridotto degli abbonamenti 2015/2016 e,fino al 30 settembre 2016, dei biglietti per tutti i concerti dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese in tutta la regione.

La Carta offre, inoltre, diverse convenzioni, come quella con il Polo Museale dell’Abruzzo diretto dalla dottoressa Lucia Arbace (ingresso ridotto per i possessori della Card nei musei del Polo), e con le iniziative turistiche di Abruzzo Travelling/Federalberghi (www.abruzzotravelling.com). L’elenco completo delle agevolazioni sarà consultabile sul sito www.sinfonicaabruzzese.it.

La SinfoniCard rientra nell’ambito delle strategie che l’Istituzione Sinfonica Abruzzese sta studiando per rafforzare il suo ruolo di orchestra regionale, con l’intento di mettere in rete su tutto il territorio Musica e Arte, come contenuti privilegiati del turismo regionale. Sarà così possibile sostenere l’orchestra – rispondendo al desiderio di quanti nei mesi della crisi hanno espresso il desiderio di dare un contributo materiale all’Istituzione – e allo stesso tempo seguirla in città, al mare o in montagna, nelle varie stagioni dell’anno.

Novità anche per la campagna abbonamenti che si articolerà in due tranche: la prima da ottobre a dicembre 2015, la seconda dal gennaio a giugno 2016.

I costi: il titolo intero costerà 40 euro per gli otto concerti in programma fino al 31 dicembre, 20 euro il costo per giovani fino a 26 anni, studenti e possessori di SinfoniCard.

Per la seconda parte della stagione, da gennaio a maggio 2016, l’abbonamento costerà 60 euro, mentre 25 euro sarà il costo dell’abbonamento ridotto per giovani fino a 26 anni, studenti e possessori di SinfoniCard.

Per quanto riguarda il costo dei biglietti, resta inalterato il prezzo del titolo intero (10 euro) mentre scende a 5 euro il costo del biglietto ridotto riservato a possessori di SinfoniCard, ragazzi fino a 26 anni e studenti, scelta questa che denota la ferma volontà di dare un ruolo di nuovo protagonismo al pubblico più giovane.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *