L’Aquila, Tsa finalista al premio “Le Maschere del Teatro Italiano”

Ancora un’affermazione importante per il Teatro Stabile d’Abruzzo, nella terna dei finalisti de “Le Maschere del Teatro Italiano”, il premio del teatro che premia il teatro, patrocinato dall’Agis. Nella categoria “miglior attore non protagonista”, c’e’ Nando Paone irresistibile Sganarello nella sontuosa produzione del TSA e Khora.teatro “Don Giovanni” diretto ed interpretato da Alessandro Preziosi. La giuria di esperti presieduta da Gianni Letta e composta da 12 giurati (da Rosita Marchese, C.d.A. Teatro Stabile di Napoli, Giulio Baffi, critico la Repubblica Napoli, Maricla Boggio, drammaturgo, Antonio Calbi, direttore Teatro di Roma, Moreno Cerquetelli, curatore e critico Tg3, Emilia Costantini, critico Corriere della Sera, Masolino D’Amico, critico La Stampa, Maria Rosaria Gianni, capo redattore Cultura Tg1, Geppy Gleijeses, presidente Gitiesse Artisti Riuniti e Teatro Quirino, Enrico Groppali, critico il Giornale, Andrea Porcheddu,critico de glistatigenerali.com) ha scelto le terne finaliste, davanti ad una platea di addetti ai lavori, e – scrive l’ente teatrale in una nota – non ha potuto non riconoscere la formidabile interpretazione di Nando Paone nella maschera di un disilluso Sganarello. A decretare poi la vittoria sarà una più ampia giuria composta da oltre 500 artisti e addetti ai lavori che voteranno a scrutinio segreto i vincitori per ciascuna delle 13 categorie in gara: miglior spettacolo di prosa, miglior regia, miglior attore protagonista, migliore attrice protagonista, miglior attore non protagonista, migliore attrice non protagonista, miglior attore/attrice emergente, miglior interprete di monologo, miglior scenografo, miglior costumista, miglior autore di musica, migliore autore di novità italiana e, novità di quest’anno, migliore disegnatore di luci. I vincitori saranno annunciati venerdì 4 settembre, durante la serata di premiazione al Teatro Mercadante, che verrà trasmessa da Rai Uno. Nando Paone inizia la sua attività nel 1974, a Napoli, lavorando in varie compagnie teatrali, tra le quali fa spicco l’Ente teatro cronaca di Mico Galdieri, gruppo nel quale lavora per cinque anni, interpretando una decina di commedie, in dialetto e non, tra le quali Assunta Spina e La buffa historia di capitan Fracassa… con Ida Di Benedetto e Antonio Casagrande. Approdato a Roma nel 1976, viene scritturato in numerosi cast cinematografici i cui, tra l’altro, recita anche a fianco di Vittorio Gassman sotto la direzione di Dino Risi. Poi la sua carriera di attore è tutta in ascesa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *