L’Aquila, l’apertura del Festival della partecipazione all’insegna del tema delle migrazioni

SEA070716-20Sui temi dell’immigrazione non basta commuoversi, bisogna muoversi. È il messaggio lanciato da Don Luigi Ciotti e Carlo Petrini dal palco di Piazza Duomo all’Aquila, in occasione dell’inaugurazione del Festival della Partecipazione, promosso da ActionAid Italia, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia, insieme al Comune dell’Aquila.
“L’omicidio di Emmanuel – ha detto Don Ciotti – è il segno di un deserto culturale diffuso, di una crescente negazione della dignità delle persone nel nostro Paese. C’è una violenza che cova nei linguaggi, un naufragio delle coscienze. Non basta condannare la violenza, occorre bonificare le paludi dell’indifferenza e dell’egoismo che rendono possibile tutto questo”. Secondo Don Ciotti, “serve una grande rivoluzione culturale per affrontare un tema come quello dell’emigrazione. Quanto accaduto ci pone domande ed interrogativi su quello che sta succedendo in un’Europa che sta calpestando le sue radici”.
SEA070716-42Anche per Carlo Petrini, Presidente di Slow Food, la cultura è fondamentale per affrontare il tema delle migrazioni. “L’esodo importante cui assistiamo è destinato ad aumentare – ha osservato – Per questo il nostro popolo deve ricordare, avere memoria di quanto accaduto in passato, quando erano i nostri nonni a partire. La scuola deve dire chi siamo stati, cosa abbiamo fatto, raccontare della gente umile che lasciava le sue terre. Questo è il nostro Paese”. Lo stesso Paese in cui, ha sottolineato Petrini, “oggi gli immigrati tengono in piedi più della metà del Made in Italy alimentare. Sono o non sono nostri fratelli?”, si è domandato il presidente di Slow Food.

IL FESTIVAL

Al via oggi la prima edizione del Festival della Partecipazione, che fino a domenica 10 porterà nelle strade, nelle piazze e nei teatri dell’Aquila cultura, musica, teatro, buon cibo e tutti i cittadini che vorranno “partecipare” a una quattro giorni di politica dal basso.

Il Festival è promosso dall’alleanza Italia, Sveglia! costituita da ActionAid Italia, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia, insieme al Comune dell’Aquila, e si propone di ribadire il valore di una partecipazione qualificata al governo delle politiche pubbliche, per testimoniare come, insieme, i cittadini possano davvero cambiare le cose in meglio.

Senza le idee dei cittadini, il loro coinvolgimento, non è possibile realizzare un cambiamento, sostenibile perché condiviso – ha dichiarato Marco De Ponte, Segretario generale di ActionAid Italia – La partecipazione civica rappresenta la chiave fondamentale per ricominciare a tessere un nuovo rapporto tra la politica e le persone, per qualificare la democrazia, contrastare l’esclusione sociale, e può essere oggi l’ingrediente fondamentale per la riscossa del Paese. Dall’Aquila vogliamo chiamare l’Italia a ripensare il proprio futuro, a trasformare la protesta in proposta per migliorare, insieme, la società e il mondo in cui viviamo”.

“Il Festival – ha dichiarato Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva – è una grande occasione per mettere insieme energie civiche, che danno idea di come questo paese cresce e si consolida e diventa più forte attraverso il coinvolgimento attivo dei cittadini nelle politiche pubbliche. Non si tratta solo di una raccolta di buone pratiche, ma per quanto ci riguarda di un diverso modo di guardare il futuro di questo paese“.

“Cibo è una delle parole d’ordine di questo Festival, perché il cibo è senza dubbio partecipazione: mentre lo si coltiva, lo si produce, lo si scambia e soprattutto lo si condivide – ha sottolineato Gaetano Pascale, Presidente di Slow Food ItaliaIn questi giorni getteremo le basi per una società più giusta e solidale. Perché tutti insieme possiamo essere gli artefici di un vero cambiamento, che deve partire dalle scelte quotidiane di ognuno di noi. Si parlerà di collaborazione e di rete, di comunità che qui si sono incontrate e hanno stretto legami nuovi e duraturi, come quello tra gli osti e i produttori del neonato Mercato Contadino, simbolo della rinascita di questa meravigliosa città”.

Ha espresso entusiasmo anche il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente: “Con il Festival della Partecipazione si apre un nuovo cantiere, indubbiamente il più atipico e dinamico, nella nostra città. Un cantiere che vuole integrare e arricchire la ricostruzione del patrimonio edilizio e monumentale con quella, vitale per il tessuto connettivo, che riguarda la vita, la socialità, il senso più vero e profondo dell’essere, e del sentirsi, una comunità. Il Festival è un grande laboratorio, al contempo una fucina di idee, un incubatore di progetti, una immensa piazza virtuale per confrontarsi, dialogare, condividere”.

Più di 80 gli eventi che si snoderanno lungo il filo rosso del tema della partecipazione, con dibattiti, incontri, laboratori, spettacoli, tavole esperienziali, concerti e mostre. Il programma è facilmente consultabile con un click all’indirizzo www.festivaldellapartecipazione.org/programme_show.php oppure sull’app gratuita My L’Aquila, che vi guiderà nei luoghi della partecipazione.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito. Per alcuni laboratori e workshop segnalati sul programma è necessario prenotarsi inviando una mail corredata da numero di persone e titolo evento con recapito telefonico all’indirizzo info@festivaldellapartecipazione.org.

Tutte le indicazioni su come arrivare ai luoghi del festival e dove alloggiare si trovano nella sezione “Info” del sito ufficiale:www.festivaldellapartecipazione.org/info.php.

Si può scegliere di arrivare al Festival anche in maniera ‘partecipata’ con BlaBlaCar, il network che mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo con persone in cerca di un passaggio. La community BlaBlaCar è formata da più di 30 milioni di iscritti e conta decine di migliaia di destinazioni in tutta Europa. Molti sono già in contatto per condividere il viaggio a L’Aquila, destinazione Festival della Partecipazione!

 

Tutti i dettagli del programma su www.festivaldellapartecipazione.org

Qui https://we.tl/fj4BZ9knIN lo spot realizzato per il Festival

Il Festival è organizzato dal comitato promotore, composto dall’alleanza Italia, Sveglia! – ActionAid Italia, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia – e Comune dell’Aquila

Il Festival della Partecipazione ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.

È in collaborazione con RaiRadio3. I partner dell’evento sono: Università degli Studi dell’Aquila, Gran Sasso Science Institute, Touring Club Italiano, Socialstars, Whoosnap, BlaBlaCar, Myl’Aquila App, Vita, Metro, Today. Con il contributo di: Poste Italiane, CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), Unipol. Si ringraziano: Fiuggi, Plenilia cooperativa agricola, Air2Bite e Gran Sasso Acqua S.p.A.. Con il patrocinio di Pubblicità Progresso, Connect4Climate, Fondaca. Si ringrazia la Croce Bianca dell’Aquila per la sorveglianza sanitaria nei giorni della manifestazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *