L’Aquila, Istituzione Sinfonica Abruzzese: concerto per il IV anniversario del sisma

Concerto per il quarto anniversario del sisma del 6 aprile 2009.
“Messa da Requiem”, di Giuseppe Verdi, verrà eseguita dall’istituzione sinfonica Abruzzese presso l’Auditorium “Gen. S. Florio” Scuola Guardia di Finanza, Sabato 6 aprile alle ore 18.

Quattro anni fa, il 6 aprile 2009, il tragico sisma che ha colpito la città dell’Aquila e il suo circondario, con 309 vittime. Questo giorno è dedicato alla commemorazione, alla memoria di quanti direttamente o indirettamente hanno perso la vita.

Gli Enti musicali Istituzione Sinfonica Abruzzese e Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” propongono l’ascolto di una delle pagine più celebri del compositore italiano Giuseppe Verdi, di cui ricorre il bicentenario dalla nascita: la Messa da Requiem.

Per questa partitura è richiesto un organico orchestrale imponente e così l’Orchestra Sinfonica Abruzzese si unisce all’Orchestra Regionale delle Marche per dar vita ad una compagine, un progetto che prende il nome di Filarmonica dell’Adriatico. Una sinergia in atto fin dal marzo del 2011.

Anche per la parte corale, impegnativa e di scrittura “lirica” come richiede un operista come Verdi, si sono unite le forze del Coro degli allievi del Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila, del Coro Lirico Marchigiano “V.Bellini” e del Coro dell’Accademia Reatina Teatro e Musica. Maestro del coro è Pasquale Veleno.

Le voci soliste sono affidate a cantanti che si sono formati o operano nel territorio: Cristina Piperno, soprano; Valentina Di Cola, mezzosoprano; Leonardo Gramegna, tenore; Enrico Turco, basso.

Direttore è Marcello Bufalini, direttore principale ospite dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese nonché docente nel Conservatorio cittadino.

Come è noto il Requiem fu scritto da Verdi per rendere omaggio a due “grandi” italiani, certamente a Rossini che scompare nel 1868, ma soprattutto nella versione definitiva, ad Alessandro Manzoni. Infatti la prima esecuzione avvenne con direzione dello stesso Verdi a Milano il 22 maggio del 1874 in occasione del primo anniversario della scomparsa dello scrittore.

Le pagine musicate sono strutturate sul testo in latino della “classica” Messa da Requiem con l’aggiunta di un Libera Me che riprende e sviluppa sul finale i concetti del Dies Irae.

Tanti dibattiti si sono instaurati nel corso degli anni se queste pagine verdiane dovessero essere considerate operistiche o sacre. Certamente l’aspetto che interessa di più sono le domande che Verdi si pone, domande sul mistero della morte e sulla ricerca del divino, domande che la musica esprime con potenza lirica. E la risposta? L’unica possibile è quella di continuare a porsi le domande, a riflettere, a cercare attraverso la musica, impalpabile arte dei suoni, l’emozione, il pensiero, il senso stesso della vita umana.

Tramandare la necessità di farsi domande.

Questo è il messaggio che si vuole lanciare e chissà se mai fra i posteri qualcuno avrà una ”ardua sentenza” che dia una qualche risposta ai drammi umani.

Filarmonica dell'Adriatico

Filarmonica dell’Adriatico

Concerto del 6 aprile 2012 presso la Basilica di Collemaggio

Informazioni, presso la segreteria dell’ISA
67100 L’AQUILA – Piazza del Teatro (c/o Ridotto)
Tel. 0862 411102/03 Fax 0862 62157
Sito Web www.sinfonicaabruzzese.it
E-mail: info@sinfonicaabruzzese.it
Abbonamento a 22 concerti :
Intero € 100,00 – Ridotto € 80,00

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *