L’Aquila, GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: luoghi da visitare il 19 e il 20 marzo

Le mura della Città dell’Aquila (*) – Edificate a partire dal dodicesimo secolo sono state recentemente restaurate, mantengono la loro forma originale nonostante i crolli per il recente terremoto. Si estendono per oltre 5,5 km inglobando un’area di circa 157 ettari.

 

Castelvecchio Subequo

Catacomba (C) – Si trovano dove sorgeva l’antica civitas Superaequum menzionata da Ovidio e Plinio il Vecchio, il monumento è composto da due gallerie dove sono state individuate 22 tombe a sepoltura singola e 46 tombe a sepoltura multipla. La catacomba venne usata quale cimitero ipogeo cristiano. È databile al quinto secolo.

 

Gagliano Aterno

Castello di Gagliano (C) – Situato al centro della Valle Subequana fu costruito da Isabella D’Acquaviva sui ruderi di una fortezza, risale al 1178, nella cappella gentilizia è custodito il corpo di Santa Fiorenza, il complesso ha un interessante cinta di mura e un ponte levatoio oltre notevoli affreschi.

 

Raiano

Eremo di San Venanzio – Le prime notizie risalgono ad una bolla di Adriano del 1156. Il complesso poggia sulla sponda destra  del fiume Aterno su una compatta massa rocciosa. Vanta la presenza di alcuni affreschi con l’immagine dei quattro evangelisti, l’interno è coperto con volte a botte e la cappella conserva notevoli statue di terracotta policroma risalenti al 1510.

 

Roio Piano

Chiesa di Santa Rufina – Si trova nell’antico villaggio e risale al 1500, fu edificata a Santa Rufina martire e conserva nella parte centrale un quadro che riproduce la Madonna con il Bambino appartenente a un pittore aquilano della scuola del Perugino. La facciata della chiesetta ha lo stemma dei Colonna. I Barberini fecero realizzare l’affresco visibile sulla parete dell’altare.

 

Vittorito

Cantine storiche di Italo Pietrantonj – Le Cantine risalgono al 1791 da 8 generazioni le uve vengono vinificate nelle cantine storiche aziendali. Situate nel centro del piccolo borgo medievale. Le grandiose cisterne dalla capacità di 1402 ettolitri sono collocate a 14 metri sotto il livello stradale ed hanno come caratteristica peculiare il rivestimento interno con piastrelle in vetro di Murano.

Elenco schede brevi

* Luogo fruibile a persone con disabilità fisica

C Luogo normalmente chiuso al pubblico

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *