Lanciano, cena epistolare “Caro Pascal 1891-1922” il 15 aprile

Dopo la divertente cena epistolare del 18 marzo 2016 con le lettere di Ennio Flaiano a Giuseppe Rosato, scritte a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, ci si prepara al nuovo appuntamento di “Lettere in Patria”, particolare e originale format gastronomico-culturale, ideato e curato da Raffaella Tenaglia di Pixie Promotion. Incentrata su esperienze conviviali di riscoperta degli scambi epistolari tra personaggi preziosi per la cultura italiana, ogni cena epistolare si anima con la lettura condivisa di lettere, la degustazione di pietanze evocative delle relazioni e la scrittura di pensieri inediti dei commensali.

Venerdì 15 aprile, si sfoglia insieme “Caro Pascal 1891-1922”. Il carteggio tra Gabriele D’Annunzio con l’amico Pasquale Masciantonio di Casoli (Ch) svela dei retroscena inimmaginabili del Vate. Creduta smarrita, questa corrispondenza è tornata fortunatamente in Italia, pubblicata nel 2001 dalla Ianieri Edizioni di Casoli, a cura di Enrico Di Carlo e con la presentazione di Gianni Oliva. Il corpus epistolare si rivela di grande importanza per capire i risvolti psicologici dei due protagonisti. Infatti, si ricostruiscono la figura di questo generoso gentiluomo di provincia, affettuosamente chiamato Pascal, l’indole autentica e raramente genuina di D’Annunzio e quindi lo stretto rapporto di dipendenza reciproca fondato sulla stima e sull’affetto. Dalla nascita dell’amicizia tra i due in quel di Napoli, al fascino reciproco per le ricchezze poetiche condivise, fino all’amaro allontanamento conclusivo, s’illustra una storia avvincente fatta di vizi e pasticci da risolvere e coprire nel tempo. Una particolare attenzione si rivolge anche all’elemento delizioso e prezioso che lega spesso i due amici: l’olio d.o.p. tipico delle terre casolane, vero “oro” d’Abruzzo di cui essere fieri tutt’ora.

MENU’ OSTERIA PATRIA di VENERDI’ 15 APRILE 2016

 

Antipasto: Guai a Napoli…
Frittata di pasta alla napoletana
Primo: Il fascino dell’oro casolano
Vellutata di asparagi, porro e patate
con filo d’olio prezioso d’Abruzzo

Secondo: Vizi e pasticci d’amore
Fricandò di maiale e verdure
(detta anche “Ciabotta” di carne alla meridionale)

Dolce: “…sempre te tienghe mezza lu core”
Sfogliatine con crema all’Aurum
PROSSIMO APPUNTAMENTO:

Venerdì 20 Maggio: “Lettere 1931-1981” di John Fante. La raccolta consegna ai posteri l’affresco di una vita consacrata alla scrittura. Ironiche, brutali, sincere, vittimistiche, trionfali, le lettere del celebre scrittore e sceneggiatore americano (dalle radici abruzzesi), costituiscono un capitolo a sé della sua opera. E mostrano la vita di un genio braccato dai debiti e ossessionato dal sogno di finire sugli scaffali insieme ai grandi della letteratura.

Il format è ideato e curato da Raffaella Tenaglia di Pixie Promotion, in collaborazione con l’OSTERIA PATRIA, la Cartolibreria BARBATI e SUNFLOWER Creazioni Artigianali.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

Menù a € 25,00 a persona – SI CONSIGLIA DI PRENOTARE ENTRO IL 13 APRILE

Prenotazioni: tel. +39 333 8395366 – Osteria Patria vico I Corsea 12 – Lanciano (Ch)

Informazioni e press: info@pixiepromotion.it | +39 329 6334543

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1638863389750522/

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *