Italia, turismo: sciopero per rinnovo contratto il 6 maggio

Sciopero dei lavoratori del turismo il 6 maggio per il rinnovo del contratto. A proclamare la mobilitazione i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti Uil. A incrociare le braccia per un intero turno di lavoro i lavoratori dei comparti industria turistica, pubblici esercizi, agenzie di viaggio, ristorazione collettiva, imprese di pulizia strutturate, farmacie private e comparto termale: quindi da baristi, a camerieri e cuochi, da operatori del comparto pulizia ad addetti mense, impiegati di agenzie di viaggio, lavoratori dei fast food, operatori del comparto termale, farmacisti, professionisti. I contratti nazionali – riferiscono i sindacati – riguardano un milione e mezzo di persone e sono scaduti in media da più di tre anni per “l’atteggiamento dilatorio” delle associazioni datoriali di settore (Federturismo/AICA/Confindustria Alberghi, Fipe, Fiavet, Confesercenti, Federterme, Federfarma, Angem, Aci, Anip-Confindustria Legacoop, Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative, Agci, Unionservizi Confapi, Fnip Confcommercio).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *