I Cantieri dell’Immaginario: intervista al direttore artistico del direttore D’Alatri. “La forza dell’Abruzzo e la bellezza de I Cantieri”

Il direttore artistico Alessandro D’Alatri in questa intervista racconta il suo amore per il TSA, il teatro, e i Cantieri del’Immaginario e rivendica con orgoglio la qualità e la bellezza di questa quarta edizione, la prima sotto la sua direzione, una edizione nata nelle difficoltà della mancanza di un contributo statale, ma che mostra tutta la forza del territorio.

Gli spettaocoli TSA tornano lunedì 20 e martedì 21. Tutto al Ridotto del Teatro Comunale ad ingresso gratuito

“Sono orgoglioso di presiedere questa mia prima edizione de I Cantieri, questa kermesse è un bel rapporto con la città e la Regione e deve continuare ad esiste”

Sono queste le prime parole del direttore artistico del TSA Alessandro D’Alatri per presentare le tre giornate che vedono protagonista il TSA nella quarta edizione de “I Cantieri dell’Immaginario”.

Con grande orgoglio e amore per il TSA, il teatro tutto e soprattutto L’Aquila e l’Abruzzo il direttore D’Alatri spiega questa nuova edizione, che descrive bellissima.

“Abbiamo spettacoli di comicità, di sperimentazione, di prosa, di dramma, le realtà sociali del territorio e una gran quantità di attori regionali.

Una direttore appassionato che crede alle potenzialità del territorio e alle sue straordinarie doti culturali.

La prima serata, 17 luglio ha visto in scena: “Zugzuwang” produzione TSA in collaborazione con gli Artisti Aquilani e in crowfunding, “Milani e De Santis Show” produzione TSA e Moz.art” sempre TSA.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *