Grande successo di pubblico per Il Villaggio della Comunicazione

Grande successo di pubblico per “Il Villaggio della Comunicazione, dell’Innovazione tecnologica e della Creatività” presso l’Aurum di Pescara

13.000 presenze, 150 scuole, 4.000 studenti, 70 aziende e “Il Villaggio” con video mapping, soldato digitale, web reputation, robot e performance artistiche

foto1

Si è conclusa la due giorni “Il Villaggio della Comunicazione, dell’Innovazione tecnologica e della Creatività”, manifestazione organizzata dal Co.Re.Com. Abruzzo, in collaborazione con il Consiglio Regionale, AGCOM, Rai e Città di Pescara.

Grande successo di pubblico con 13.000 presenze accreditate tra cittadini abruzzesi e portatori di interesse, 150 scuole, 4.000 studenti, 110.000 contatti social e 70 aziende del settore digitale. Un evento ricco di appuntamenti ospitato presso l’Aurum di Pescara, il 10 e l’11 novembre. Con l’iniziativa, il Co.Re.Com. ha affrontato i temi emergenti che caratterizzano il panorama della comunicazione e dell’informazione, valorizzando le particolari implicazioni delle tecnologie digitali di ultima generazione, aprendo al grande pubblico la possibilità di conoscere e sperimentare in un’area deputata detta Il Villaggio, le innovazioni più suggestive e all’avanguardia che il mercato può offrire.

“Per il Co.Re.Com. – spiega il presidente del Co.Re.Com Abruzzo, Filippo Lucci – è stato un grande successo, confermato dalle tantissime presenze e dall’entusiasmo della collettività che ha partecipato attivamente all’evento. Tante le personalità ospitate, ma i veri protagonisti sono stati i giovani, il futuro del nostro Paese. Noi, come Co.Re.Com. dobbiamo supportarli, creando le condizioni affinché siano in grado di sfruttare al meglio tutte le opportunità del mondo rete. Grande risonanza per il Villaggio, un polo di attrazione sulle innovazioni tecnologiche e digitali. Comunicare, oggi, non significa soltanto informare i cittadini ma anche e soprattutto: crescita, lavoro, trasparenza, velocità e capacità di rinnovarsi per essere al passo con i tempi. Noi abruzzesi, lo sappiamo fare. Intendiamo replicare l’evento, dando la possibilità ad altre città abruzzesi di candidarsi per ospitarlo nelle prossime edizioni.”

A tagliare il nastro della manifestazione, il Premier Matteo Renzi che, complimentandosi per l’iniziativa e le modalità organizzative, ha sottolineato le potenzialità dell’Italia e dell’Abruzzo, ribadendo la necessità di valorizzare gli spazi di crescita, abbandonando “quella cultura della stanchezza che impedisce di avere una strategia vincente per il futuro”. Ad accompagnare il Primo Ministro, il Governatore della Regione, Luciano D’Alfonso.

Nella due giorni, il Co.Re.Com. Abruzzo si è fatto portatore della necessità di ampliare gli spazi di democrazia e pluralismo nel settore della comunicazione in materia dei cosiddetti “Programmi dell’Accesso”, offrendo la possibilità di usufruire di contenitori gratuiti della programmazione radiofonica/televisiva della Rai regionale. A questo proposito, è stata dedicata la sezione “Comunicare il Rai-Corecom sociale. L’accordo”, alla presenza di Silvano Barone e del Sottosegretario al Ministero della Giustizia, Federica Chiavaroli.

Centinaia di studenti, accompagnati da professori e dirigenti scolastici, hanno partecipato nella giornata di chiusura al dibattito moderato dal giornalista del TG1 Paolo Di Giannantonio “Comunicare per la scuola e le Università: Meducation e tutela dei minori in rete” che ha aperto i lavori. A fare gli onori di casa, il Presidente del Co.Re.Com, Filippo Lucci. Tra gli ospiti presenti: Michela Ridolfi e Ottaviano Gentile, componenti del Co.Re.Com. Abruzzo; Antonio Teti dell’Università degli Studi di Chieti, Pescara; Ernesto Pellecchia, Direttore Ufficio Scolastico Regionale; Manuel Di Nicola dell’Università di Teramo e Elisabetta Narciso, Polizia Postale e della Comunicazione, che hanno premiato insieme le scuole abruzzesi che si sono distinte per progetti innovativi sulle nuove modalità di comunicazione. Il Commissario AGCOM, Antonio Martusciello, ha rilevato quanto sia fruttuosa la collaborazione tra l’AGCOM e il Co.Re.Com, ringraziando gli organizzatori per aver posto l’attenzione su un argomento denso di implicazioni quale il giusto rapporto tra i ragazzi e la rete.

Tra i momenti più emozionanti, la visione del docufilm “Le parole di Francesco” nell’ambito della tavola rotonda “Comunicale le religioni” con il Vescovo di Sulmona e delegato CEAM per le comunicazioni sociali, Mons. Angelo Spina.

A seguire: i saluti del Sindaco di Pescara Marco Alessandrini che ha celebrato la comunicazione come “mantra per la politica” stigmatizzando l’uso sbagliato che si fa dei social; l’intervento del Rettore dell’Università di Teramo Luciano D’Amico e del Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe di Pangrazio, sono stati la premessa al panel “Quale futuro per i Co.Re.Com? L’Accordo quadro AGCOM e la riforma dei contributi del Mise. La conciliazione in telecomunicazione, le nuove frontiere: luce, acqua, gas”. Un dibattito affrontato insieme alla Dirigente AGCOM Maria Pia Caruso, al coordinamento Co.Re.Com. Italia riunitosi per la prima volta a Pescara e al Presidente Nazionale dell’AGCOM, Angelo Marcello Cardani. La giornata si è conclusa con “Smart city, banda larga, innovazione nelle PA e utilizzo dei social per comunicare con i cittadini”.

Il Villaggio

Un polo ti attrazione che ha ospitato tanti spazi espositivi, momenti di confronto e performance artistiche. I visitatori hanno potuto toccare con mano le innovazioni dei Droni e del Video Mapping e “visitare” alcuni siti culturali abruzzesi attraverso la Virtual e Augmented Reality. Inoltre, è stato presentato il più moderno e innovativo metodo per trasmettere dati in modalità wireless: il LiFi o “Light Fidelity”, tecnologia che sfrutta la modulazione della luce emessa dai LED per la trasmissione delle informazioni. Tra le aree espositive presenti oltre 70 aziende del settore digitale che hanno esposto le loro esperienze e creazioni. Tra queste, l’innovativo BiroRobot, un dispositivo brevettato in grado di effettuare la diagnosi dei consumi energetici e il “Soldato digitale” dello Stato Maggiore dell’Esercito. Gli studenti dell’IIS “Volta” di Pescara, insieme ai docenti, hanno mostrato il prototipo ex-Robot. Grande successo per l’Umanoide che ha dato il benvenuto agli ospiti rispondendo alle domande degli ospiti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *