Grande successo per le Giornate FAI di Primavera a Tortoreto

Due giorni di sole, cultura e amore per il territorio. Anche quest’anno le Giornate FAI di Primavera, giunte alla 24^ edizione, sono state un successo. Il borgo di Tortoreto, scelto dalla Delegazione FAI di Teramo come sede dell’evento che ha come scopo valorizzare il patrimonio artistico, storico e ambientale del territorio, è stato visitato da centinaia di persone lo scorso fine settimana.

Grande interesse e curiosità per l’apertura straordinaria della Domus delle Muracche, la villa rustica di epoca romana situata nell’omonima contrada aperta appositamente per le Giornate FAI di Primavera. Nel cuore del centro storico, particolare meraviglia ha destato la possibilità di visitare Palazzo Liberati, edificio privato messo a disposizione dai proprietari, che presenta tracce dell’antico Castrum Salini nella cinta muraria e nella cisterna. I tesori artistici delle chiese di Sant’Agostino, con il meraviglioso dipinto di Mattia Preti, e della Misericordia, con i suoi affreschi rinascimentali, hanno rapito gli sguardi di visitatori e turisti giunti anche dalle regioni confinanti.

Molto partecipati anche i numerosi eventi collaterali e le iniziative speciali in programma sabato e domenica: dalla serata inaugurale con il recital “Mia divina Eleonora – Omaggio ad Eleonora Duse” a cura di Daniela Musini, alle varie mostre ed esposizioni di arte e tradizioni locali, per concludere con il concerto “Francesco Paolo Tosti in Europa” con la soprana Bibiana Carusi e il pianista Massimiliano Caporale.

Il successo delle Giornate FAI di Primavera ha confermato anche quest’anno la bontà della collaborazione tra la Delegazione FAI di Teramo e l’amministrazione comunale di Tortoreto, prezioso partner nell’organizzazione dell’evento. Così come sinceri apprezzamenti hanno riscosso gli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Comprensivo di Tortoreto che hanno preso con serietà l’impegno, imparando tante informazioni sulla storia del territorio e divertendosi nel ruolo di guide ai beni aperti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *