Il Gran Sasso e La Laguna: tirocini per studenti del Di Poppa-Rozzi

Entra nel vivo il progetto “Il Gran Sasso e La Laguna”, gemellaggio culturale ed enogastronomico tra Crognaleto e Venezia diventate “Sorelle del Gusto”. Partono dal primo luglio per gli studenti dell’Istituto Alberghiero Di Poppa-Rozzi di Teramo i tirocini formativi nel prestigioso circuito alberghiero veneziano, con le 400 strutture ricettive riunite nell’Associazione Veneziana Albergatori pronte ad accogliere i ragazzi per i progetti di alternanza scuola-lavoro. A presentare l’iniziativa sono intervenuti questa mattina al Consorzio Bim il sindaco di Crognaleto, in qualità di Comune capofila del progetto, Giuseppe D’Alonzo, il presidente del Consorzio, Franco Iachetti, il direttore dell’Associazione Veneziana Albergatori (A.V.A.) Claudio Scarpa, il vicedirettore Daniele Minotto e il consigliere Berardo Di Francescantonio, e la dirigente scolastica dell’Istituto “Di Poppa-Rozzi” di Teramo, Caterina Provvisiero, insieme ad una delegazione di studenti e docenti dell’istituto. In virtù dell’accordo siglato nella città lagunare lo scorso 11 marzo dai partner locali dell’iniziativa con l’AVA, alla presenza dell’assessore al Turismo del Comune di Venezia, Paola Mar, l’Associazione Veneziana Albergatori ha spalancato le porte dei 400 hotel associati (al lido e in terraferma) agli studenti della scuola teramana. Il direttore dell’Associazione, Claudio Scarpa, è intervenuto a Teramo per la firma delle convenzioni attuative dei percorsi formativi, che precede la partenza di 20 studenti alla volta della città lagunare per uno stage formativo della durata di tre settimane nel settore della ristorazione alberghiera. I tirocinanti, in particolare, saranno impiegati nelle attività di cucina, sala, e accoglienza turistica presso prestigiose strutture meta del turismo internazionale, tra cui il 5 stelle lusso “Ca’Sagredo Hotel”, che ha ospitato l’evento promozionale sulle eccellenze del comprensorio del Gran Sasso. “Con questa intesa l’Ava – ha spiegato il direttore dell’Associazione Veneziana Albergatori, Claudio Scarpa – ha inteso aprire le porte degli hotel di Venezia e dell’entroterra con entusiasmo agli studenti per presentare il nostro settore alberghiero e le opportunità che esso offre”. “Questo scambio di conoscenze – ha aggiunto i vicedirettore A.V.A Daniele Minotto – è un’opportunità importante per far crescere i ragazzi, ma anche le nostre aziende”. “L’alternanza scuola-lavoro – ha sottolineato la preside dell’Istituto Di Poppa-Rozzi, Caterina Provvisiero – è sempre stata un fiore all’occhiello della nostra scuola e, in questo caso, ci muoviamo in un ambito straordinario, che offrirà ai nostri studenti l’opportunità unica di affinare le proprie competenze in una grande meta mondiale del turismo culturale e prima città d’arte in Italia per numero di visitatori”. “Il progetto che ci ha portato tante soddisfazioni entra nella fase operativa – ha commentato il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo – oltre a favorire l’integrazione scuola- lavoro dei nostri ragazzi in un circuito alberghiero di grande prestigio, esso prevede anche la commercializzazione dei prodotti abruzzesi. Dopo aver portato i tesori della nostra terra a Venezia, oggi i nostri ospiti dell’A.V.A visitano le cantine Masciarelli a Chieti. Inoltre grande riscontro lo sta avendo l’olio del Frantoio Montecchia di Morro D’Oro”. “Stiamo lavorando per il prosieguo di questa bella iniziativa – ha evidenziato il presidente del Consorzio Bim, Franco Iachetti – nata dalla felice intuizione del Comune di Crognaleto e dalla capacità di coinvolgere un ampio partenariato istituzionale per un obiettivo comune: il rilancio del nostro entroterra facendo leva sulla valorizzazione delle risorse, delle competenze e dei giovani talenti locali”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *