Giulianova, banchetto informativo su “Un sacco in Comune, a tutta plastica” il 19 marzo

Si chiama “Un sacco in Comune, a tutta plastica” la sfida tra Giulianova, Teramo e Roseto degli Abruzzi nella raccolta degli imballaggi in plastica. La località che nel periodo compreso tra il 21 marzo e il 16 aprile avrà fatto registrare il maggiore incremento percentuale di raccolta degli imballaggi in plastica, vincerà la gara e potrà aggiudicarsi un’area urbana attrezzata in plastica riciclata.

Il 19 marzo prossimo, a partire dalle ore 9.30 e sino alle 19.30, verrà posizionato a Giulianova Lido, sul marciapiede est del Lungomare Zara, nell’area antistante piazza Dalmazia, un punto informativo del COREPLA, il Consorzio nazionale per la Raccolta, il riciclaggio ed il Recupero degli imballaggi in Plastica, che oltre a fornire ragguagli sull’iniziativa metterà a disposizione materiale e gadget. Sempre il COREPLA durante il periodo della competizione sarà impegnato in un’intensa campagna di comunicazione consegnando alle scuole primarie il materiale ludico didattico sul tema della raccolta e del riciclo degli imballaggi in plastica.

“Questa simpatica competizione, che spero possa coinvolgere il maggior numero di giuliesi”, dichiara l’assessore all’Ambiente Fabio Ruffini, “costituisce una tappa ulteriore nell’opera di sensibilizzazione sull’importanza della raccolta differenziata che da anni sta portando avanti l’Amministrazione comunale e debbo dire con buoni, anzi ottimi risultati giacché Giulianova vanta una posizione di tutto riguardo tra i Comuni ricicloni dell’Abruzzo. A fronte di atteggiamenti di retroguardia e di alcuni atti di inciviltà, presenti qui come altrove e che siamo assolutamente intenzionati a sanzionare grazie anche alla nuova convenzione con le GADIT, per fortuna esiste una coscienza ambientalista diffusa. Merito certamente di una maggiore sensibilità cui non sono estranee le numerose iniziative di sensibilizzazione da anni realizzate, mirando in particolare al coinvolgimento dei più giovani”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *