Festival della Partecipazione: Fabrizio Barca e il metodo del Nobel Amartya Sen

L'aquila 9/7/2016 , festival della Partecipazione. Nella foto Fabrizio Barca

L’aquila 9/7/2016 , festival della Partecipazione. Nella foto Fabrizio Barca

L’Aquila insegna che i processi partecipati sbloccano le decisioni”. Così l’ex ministro della Coesione territoriale, Fabrizio Barca, intervenendo a colloquio con Geminello Preterossi nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Umane per sviscerare il metodo sulla riduzione dell’ingiustizia, nonostante idee diverse, del premio Nobel per l’economia Amartya Sen. L’occasione è quella del Festival della Partecipazione – organizzato da ActionAid, Cittadinanzattiva e Slow Food – insieme al Comune dell’Aquila, in corso nel capoluogo abruzzese, e giunto alla sua terza intensa giornata di eventi.

Riuscire a prendere decisioni pubbliche – ha spiegato all’attenta platea Barcaè complicato perché serve enorme conoscenza e ognuno di noi esprime bisogni specifici e idee diverse. Per arrivare a risultato, il processo partecipativo deve essere acceso, aperto, informato e ragionevole. Se si verificano queste condizioni accade che alcuni possono modificare giudizio e può cambiare la gerarchia delle soluzioni inferiori. Si può arrivare a una soluzione terza. Si può produrre innovazione.

L’Aquila la sa lunga: tante volte in questa città si è discusso senza numeri, senza dati, sparandosi bordate uno contro l’altro”.

Si è parlato di democrazia partecipativa e cittadinanza attiva, invece, nel corso della mattinata, in un dialogo condotto da Emma Amiconi, direttore di Fondaca (Fondazione per la Cittadinanza attiva). Presente, tra gli altri, l’assessore del Comune dell’Aquila con delega alla Partecipazione, Fabio Pelini, che durante il suo intervento ha parlato dell’evoluzione dei processi partecipativi dal post terremoto a oggi. “All’Aquila – ha dichiarato – nella prima fase post sisma c’è stata un’insufficienza da un punto di vista partecipativo, con decisioni che venivano esclusivamente imposte dall’alto. Dopo aver assunto la delega, abbiamo cercato come amministrazione di recuperare questo gap attraverso vari strumenti, come il bilancio partecipativo, l’Urban center, i consigli territoriali di partecipazione. Anche la decisione di realizzare questo Festival, in città, nasce dalla stessa motivazione”.

Il Festival si avvia a conclusione. Nella giornata di domani si susseguiranno gli incontri come da programma, mentre dalle 19 in piazza Duomo si terrà l’evento conclusivo con i ringraziamenti alla città per l’accoglienza e la partecipazione. Interverranno: Fabrizio Barca, Marco De Ponte, Antonio Gaudioso, Giovanni Moro, Francesca Rocchi, coordinati dal vicedirettore del Corriere della Sera, Barbara Stefanelli.

Il Festival della Partecipazione ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.
È
in collaborazione con RaiRadio3. I partner dell’evento sono: Università degli Studi dell’Aquila, Gran Sasso Science Institute, Touring Club Italiano, Socialstars, Whoosnap, BlaBlaCar, Myl’Aquila App, Vita, Metro, Today. Con il contributo di: Poste Italiane, CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), Unipol. Si ringraziano: Fiuggi, Plenilia cooperativa agricola, Air2Bite e Gran Sasso Acqua S.p.A.. Con il patrocinio di Pubblicità Progresso, Connect4Climate, Fondaca. Si ringrazia la Croce Bianca de L’Aquila per la sorveglianza sanitaria nei giorni della manifestazione

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *