Torrevecchia Teatina, escursione su vulcani dal 15 al 19 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 15/06/2016 al 19/06/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Torrevecchia Teatina

Categorie


Il professor Francesco Stoppa, vulcanologo dell’Università d’Annunzio di Chieti, guiderà da oggi fino al 19 giugno un gruppo di scienziati provenienti da 6 università europee capitanate da quella di Exeter (UK) che sarà presente con Frances Wall, tra i più grandi esperti mondiali in materia, e da 6 partner di enti ed società attive nel campo della green-teach che parteciperanno ad una escursione geologica su centri vulcanici Laziali ed Umbri. L’iniziativa si concluderà con un congresso a Torrevecchia Teatina nel complesso del palazzo baronale Valignani nei giorni 17 e 18 giugno. La necessità di nuove tecnologie basate su energie rinnovabili e sostenibili rendono critico – viene spiegato in una nota – l’approvvigionamento di alcuni metalli come le Terre Rare e il Niobio usati nei super magneti e nei superconduttori. Il gruppo di ricerca dell’università G. d’Annunzio guidato del prof. Francesco Stoppa, e che comprende fisici, geochimici e geologi strutturali oltre a vari giovani ricercatori specializzati sulle carbonatiti e le rocce alcaline che contengono tali elementi, è impegnato nella ricerca di nuovi potenziali depositi minerali nel territorio italiano. Nel gruppo anche il canadese Tony Mariano, il cui nonno era di Villa Santa Maria, massimo esperto in esplorazione. Attualmente i depositi individuati dal gruppo di ricerca non sono sfruttati perché i costi di raffinazione sono troppo elevati. Con l’avvento di nuove tecnologie di estrazione però potrebbero costituire il 5% delle risorse disponibili in Europa. La ricerca e l’eventuale prospezione – prosegue la note – sono sotto il controllo di forti principi etici sia nei riguardi delle popolazioni residenti che dell’ambiente dato che le attività stesse sono state finanziate da un imponente progetto europeo del valore di 5.6 milioni di euro. Tale progetto denominato “HiTech AlkCarb” è finalizzato a nuovi geomodelli che consentano una esplorazione più profonda di rocce alcaline e delle carbonatiti utili per i materiali critici per l’industria High-Teach.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: