Teramo, progetto N.H. Acronimo di “New Horizions” il 14 settembre

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 14/09/2016
dalle 21:00 alle 23:30

Luogo
Teramo

Categorie


Il 14 settembre alle 21.00 torna la Danza Contemporanea a farla da padrona a Teramo, al Teatro Spazio Electa. Peril secondo appuntamento post-vacanze estive, in programma il progetto N.H. Acronimo di “New Horizions” del coreografo Francesco Marilungo della Compagni Enzo Cosimi.

Nel 2016 partirà dalla Terra un messaggio digitale verso la navicella spaziale New Horizons, un messaggio destinato a eventuali forme di vita extraterrestri. La sonda, sviluppata dalla Nasa per l’esplorazione di Plutone e le sue lune, ha avvicinato il pianeta a luglio e lascerà definitivamente il Sistema solare nel 2029. Così New Horizons, dopo i Pioneer e i Voyager, sarà il quinto manufatto umano ad uscire dal nostro sistema planetario in viaggio verso le stelle e a portare con sé un messaggio dell’uomo per lo spazio siderale. A differenza delle sonde precedenti però, in cui il contenuto dei messaggi era stato deciso da una commissione di esperti – si ricordano le placche d’oro dei Pioneer e le Golden Records dei Voyager – questa volta è stata lanciata una campagna di crowdsourcing dando la possibilità a chiunque di partecipare alla costruzione di quello che dovrebbe essere l’autoritratto della Terra. Un autoritratto fatto possibilmente di immagini e suoni che fra 30 anni, nel momento in cui si prevede che New Horizons raggiunga lo spazio interstellare, possa dire qualcosa di noi, o almeno come eravamo nella seconda decade del XXI secolo, a chi sarà in grado di decifrarlo.

Il progetto, intitolato N.H. in quanto acronimo di New Horizons, prende spunto dall’operazione promossa dalla Nasa per portare avanti una riflessione sulla condizione esistenziale dell’uomo contemporaneo. Anche nell’era della tecnica, l’uomo non smette di porsi domande sul senso più ampio della vita e di avvertire aspirazioni profonde, quali la sete del sacro e il bisogno di un contatto con l’assoluto. Queste necessità trovano origine da un’ansia irrisolta per quegli appunamenti biografici più drammatici quali il male e la morte, argomenti a cui l’uomo cerca da sempre di dare una spiegazione o quanto meno per i quali cerca una consolazione.

Biglietto

Unico € 5.00

Info

Teatro Spazio Electa -c/o ACS Abruzzo- via Fedele de Paulis 9/a 64100 Teramo.

Tel 0861/212593 lun-ven dalle 15.00 alle 19.00

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: