Tagliacozzo, Carmen l’1 agosto

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 01/08/2016
dalle 21:30 alle 23:30

Luogo
Tagliacozzo

Categorie


immagine_7_sSarà la “Carmen” del Balletto del Sud ad inaugurare il primo dei due eventi che, l’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo in collaborazione con il Comune di Tagliacozzo, ha in programma per il Festival Internazionale di Mezza Estate di Tagliacozzo. L’appuntamento è fissato per lunedì 1 agosto alle 21,30 nella magnifica cornice di Piazza dell’Obelisco. Il secondo appuntamento è per domenica 21 agosto ore 21,30 con “Tosca X” della Compagnia Artemis Danza/Monica Casadei, nella medesima location.

Coreografia di: Fredy Franzutti (produzione n°28 del 2008); da un racconto di: Prosper Mérimée; musiche di: Bizet, Albéniz, Chabrier, Massenet; bozzetti scene e costumi di: Fredy Franzutti; scene realizzate da: Francesco Palma; luci: Sabina Fracassi, Piero Calò; maestro di ballo e ripetitore: Maria Grazia Santucci; responsabile allestimenti: Emanuele Pellegrino/Sabina Fracassi; responsabile sartoria: Chiara D’Agostino

Personaggi e interpreti:

Carmen: Nuria Salado Fusté

Josè, giovane soldato: Carlos Montalvan / Daniel Agudo Gallardo

Escamillo, il torero: Alessandro De Ceglia / Ciro Iorio

Zuniga, capitano delle guardie: Alexander Yakovlev / Ciro Iorio

Micaela, primo amore di Josè: Martina Minniti / Francesca Bruno

Sigaraie, Soldati, Zingari: Federica Resta, Francesca Raule, Martina Minniti, Francesca Bruno, Alice Leoncini, Beatrice Bartolomei, Luca Rimolo, Stefano Sacco, Lucio Mautone, Ciro Iorio, Alexander Yakovlev

La Trama

Atto I

(scena prima: La Caserma) José, giovane soldato, riflette sulla sua vita e sulle sue scelte. Esce. La giovane Micaela, sua fidanzata, lo cerca chiedendo informazioni ai soldati della guarnigione di Zuniga e si allontana sconsolata. (scena seconda: la piazza di Siviglia) Josè è di guardia assieme a un gruppo di dragoni. Suona la campana della fabbrica di sigari lì vicino: escono le sigaraie, per la pausa. Tra esse c’è Carmen, la più nota e famosa. I giovanotti le chiedono chi è il suo amore, e Carmen risponde: “L’amore è come un uccello ribelle”. Prende un fiore e, per scherzo, lo lancia a Josè il quale ne rimane stregato. Le sigaraie litigano: Carmen aggredisce con un coltello una sua collega. La sigaraia viene fatta arrestare da Zuniga, il temuto e violento capitano delle guardie. (scena terza: il carcere) Zuniga offre a Carmen la libertà in cambio del suo corpo, al suo rifiuto la affida in custodia a Josè, il quale, si lascia sedurre dalla zingara, e, assieme a lei, fugge dal carcere.

(scena quarta: la taverna) Carmen porta Josè nella taverna di Lillas Pastia dove si riuniscono segretamente i contrabbandieri. Carmen danza con gli amici e il nuovo amore Josè. Entra il famoso e affascinante torero Escamillo in cerca della bella e seducente Carmen, la quale lo respinge confidandosi con le amiche di essersi innamorata di Josè. Il giovane soldato confessa il suo amore a Carmen, ma vengono interrotti dall’arrivo del capitano Zuniga, che esorta il giovane a tornare in caserma. Al suo rifiuto Zuniga lo aggredisce; Carmen chiama in aiuto gli zingari che immobilizzano il comandante. Capendo che non può fare altro che scappare José si unisce a Carmen e agli zingari, fuggendo dall’osteria.

Atto II

(scena prima: la montagna) Su un passo tra le montagne c’è il covo dei contrabbandieri. Carmen e José litigano frequentemente: ormai la loro relazione è agli sgoccioli. Carmen interroga le carte, il suo destino è funesto: la morte! Carmen sogna di essere uccisa. Si sveglia dall’incubo, Josè cerca di rassicurarla ma Carmen ha compreso che deve interrompere la relazione. Giunge il torero Escamillo in cerca di Carmen che questa volta sembra accettare le sue attenzioni. Josè diviene geloso del rivale, lo sfida a duello, ma viene bloccato dai contrabbandieri, che hanno appena trovano nascosta tra le rocce Micaela, il primo amore di Josè. Ella dice che la madre di Josè è in punto di morte ed esorta il suo ex-fidanzato a tornare ad una vita regolare; egli non può fare altro che seguirla, ma giura vendetta. Carmen si concede all’amore di Escamillo. (scena seconda: la Plaza de toros) È il giorno della corrida. La folla attende Escamillo, che entra trionfante nell’arena. Iniziano le danze in onore del Torero e del suo nuovo amore Carmen. Mercedes e Frasquita avvertono Carmen: Josè è nei paraggi. Ignorando i consigli delle amiche, Carmen lo incontra, e Josè la supplica di tornare con lui. Agli sprezzanti rifiuti di lei, Josè s’infervora, e, quando Carmen ammette il suo amore per Escamillo, diviene furioso. Minaccia continuamente Carmen, lei gli getta addosso l’anello che gli aveva donato mesi prima. Accecato dall’ira e dalla gelosia la uccide. Quando esce dall’arena, la folla vede il corpo senza vita di Carmen. Josè rivela tutti il suo delitto. Zuniga lo arresta.

Biglietti

Intero € 15,00; Bambini sotto i 14 anni € 8,00

Info e biglietteria

I biglietti possono essere acquistati in loco la sera stessa dello spettacolo oppure sul sito www.iticket.it

Per info ACS Abruzzo Circuito Spettacolo 0861/212593 da lunedì a venerdì dalle 15,00 alle 19,00 oppure via mail info@acsabruzzo.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: