Stiffe, riparte con il VII corso di formazione per guide turistiche in grotte aperte al pubblico

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 22/02/2017 al 24/02/2017
dalle Tutto il giorno

Luogo
Grotte Stiffe

Categorie


Grande attesa per le date del 22, 23 e 24 febbraio per il VII  corso di formazione  per guide turistiche in grotte aperte al pubblico che si terrà a Stiffe in provincia dell’Aquila, organizzata  dell’iniziativa  (Associazione Grotte Turistiche Italiane – AGTI – e Società Speleologica Italiana  – SSI – ).

Sono previsti oltre 50 partecipanti provenienti dalle grotte più note d’Italia (Frasassi, Castellana, Pertosa, Pastena etc.)  che saranno ospiti degli albergatori aquilani in uno sforzo congiunto per lavorare in direzione unitaria sul rilancio del turismo nell’aquilano e zone interne.

“Eravamo piuttosto soddisfatti dei risultati raggiunti – spiega Mimmo Iovannitti , amministratore della Progetto Stiffe S.p.A nella nora diffusa dalla struttura turistica – nonostante avessimo avuto l’annullamento delle giornate legate al ponte del 25 aprile e 1 maggio, a causa della neve fuori stagione e avessimo dovuto registrare  la mancanza delle oltre 2000 presenze che nel 2015  erano state legate all’adunata degli alpini. Fino al 23 agosto avevamo contato oltre 3000 visitatori in più rispetto al 2015 e si prevedeva un ulteriore trend positivo  per via delle prenotazioni che ricevevamo da alberghi e altre attività ricettive. Anche per Halloween e le iniziative legate all’Abruzzo openday winter 2016 le aspettative erano buone. Invece le scosse di agosto unite a quelle di fine ottobre hanno fatto sì che da allora abbiamo ricevuto solo disdette delle prenotazioni e abbattimento delle visite in grotta, perdendo negli ultimi mesi dell’anno oltre 6.000 visitatori. In totale abbiamo contenuto le perdite del 2016 intorno al 5% grazie al notevole risultato che si era registrato fino al 23 agosto ma purtroppo anche i primi giorni dell’anno 2017 denotano un notevole peggioramento della presenza turistica sul territorio”.

“Solo con uno sforzo comune e coeso, portando avanti l’immagine dell’Aquila bella, sana e tutta da vivere, potremmo superare questo terribile momento di emergenza. Abbiamo però bisogno di aiuto e collaborazione dagli Enti locali, Regione, Comuni e associazioni di categoria per presentare, attraverso campagne promozionali  di valorizzazione del nostro territorio, iniziative che attraggano i potenziali turisti verso  un Abruzzo interno appetibile, pieno di  bellezze naturali, culturali e architettoniche”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: