Sant’Omero, Workers of the future: incontro il 30 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 30/06/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Sant'Omero

Categorie


“Workers of the future – Sviluppo senza Lavoro, Ricerca e Innovazione, Arte e Comunicazione” è il tema trattato quest’anno da Mondo d’Autore, rassegna culturale del Comune di Sant’Omero (Teramo), giunta alla sua sesta edizione. Dopo il successo del primo appuntamento che si è tenuto il 16 giugno e che ha visto protagonisti il Sociologo del Lavoro di fama internazionale, Prof. Emerito Domenico De Masi, accompagnato dal Prof. Emerito Alberto Zuliani, Ex Presidente ISTAT, Beniamino de’ Liguori Carino, Segretario Generale della Fondazione Adriano Olivetti, insieme a Mauro Tedeschini, direttore de “Il Centro”, in veste di moderatore, la rassegna presenta oggi il secondo incontro che si terrà il prossimo giovedì 30 giugno alle 18.30 presso la Sala Marchesale di Sant’Omero (TE). La serata verrà condotta da tre esperti delle nuove forme di tecnologia: Pier Luigi Sacco, Prof. Ordinario di Economia della Cultura presso l’Università IULM di Milano, Luca De Biase, Editor di innovazione al Sole 24 Ore e Nòva 24, e Matteo Penzo Executive Technology Director presso frog, una delle più innovative agenzie al mondo, testimonianze importanti per comprendere il futuro dell’innovazione. L’incontro sarà moderato dal giornalista Paolo Ottolina de “Il Corriere della Sera”. Gli appuntamenti costituiscono un percorso di riflessione sul mondo del lavoro e sulle trasformazioni legate all’incessante sviluppo tecnologico. Se da una parte l’innovazione dà all’uomo la possibilità di realizzare il suo sogno, “liberarsi dal lavoro” e godere dei benefici che la ricerca sempre più avanzata può offrire, dall’altra il rischio che incombe è quello di rimanere schiacciati da un progresso incontrollato, non salvifico, ma generatore di disoccupazione e sottoccupazione. L’edizione di Mondo d’Autore di quest’anno propone dunque una riflessione insolita proprio sul lavoro o meglio su quello che può essere definito “Jobless Growth”, Sviluppo senza lavoro. È possibile guardare alla tragedia che si prospetta in chiave positiva e ritrovare, nello sviluppo vorticoso della contemporaneità, una via di salvezza? Il terzo ed ultimo incontro di Mondo d’Autore 2016, avrà luogo il 22 settembre e vedrà l’intervento del fotografo immaginatore di fama internazionale, Oliviero Toscani e quella del sociologo e scrittore Paolo Crepet. Si avrà così l’onore di ascoltare la loro lettura, di certo rinnovata e sorprendente, su un argomento come quello del lavoro attuale, complesso ma al tempo stesso affascinante. Se l’economia ci travolge, se la tecnologia ci manipola e ci soffoca, quale spazio riservare alla creatività umana, all’arte e alla bellezza? Questa è la sfida di Mondo d’Autore 2016, con la speranza di lasciare in tutti coloro che gradiranno partecipare, un briciolo di ottimismo e serenità. Il progetto Mondo d’Autore è nato nel 2011 con l’intento di affrontare ogni anno tematiche riguardanti la società contemporanea attraverso le molteplici interpretazioni di protagonisti del nostro tempo. L’iniziativa ha esordito con la prima edizione del 2011 dal nome “Inchiostro rosa”, il cui tema era la questione femminile e ha avuto come ospite principale l’astrofisica Margherita Hack. L’anno successivo si è tenuta l’edizione dal nome “Morire di pace” e con lo scrittore Erri De Luca, la giornalista Lucia Goracci e Cecilia Strada, si è affrontato il tema della guerra. Nel 2013, per il ciclo “Senza confine”, i protagonisti sono stati Moni Ovadia e Roberto Vecchioni, loro compito quello di parlare dei popoli senza fissa dimora come i rom e i palestinesi. L’edizione del 2014, “Economia senz’anima”, ha voluto soffermarsi sulle cause e le conseguenze della crisi economica insieme al filosofo Umberto Galimberti e all’economista Serge Latouche. Infine, lo scorso anno, con il titolo di “Primavere rubate”, gli incontri hanno rivolto lo sguardo ai fatti avvenuti in anni recenti nei paesi del Mediterraneo che hanno provocato rivolgimenti spesso sanguinosi e hanno minato alla base gli assetti politici e sociali dei paesi coinvolti. Si ringraziano la Provincia di Teramo e la Regione Abruzzo per la collaborazione ed il supporto. Direzione: Mario Ciavatta Curatela: Francesca Muscella Grafica: Agnese Berardi Marketing e comunicazione: Stella Muscella Web: Enrico Angelini Segreteria: Beatrice Barbieri

Mondo d’Autore2016 – Workers of the Future

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: