Ortona, mostra A ritmo di Tosti dal 3 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 03/06/2016
dalle 17:30 alle 19:15

Luogo
Ortona

Categorie


WTmain_sp b.coVenerdì 3 giugno 2016, alle ore 17:30, nella Sala di Musica di Palazzo Corvo ad Ortona, si inaugurerà la mostra A ritmo di Tosti, frutto del significativo percorso di “alternanza scuola-lavoro”, che ha permesso a studenti dei licei scientifico e classico di misurarsi con l’attività culturale dell’Istituto Nazionale Tostiano, guidati dai tutor Matteo Di Cintio e Eduardo Grumelli, nonché da Carla Caraceni, Nora Farina e Gianfranco Miscia. L’allestimento, interamente concepito e curato dai ragazzi, nasce da due filoni di ricerca ben precisi: Tosti nel rapporto con gli amici e Tosti e la propria opera musicale. I documenti dell’una e dell’altra tematica non saranno disposti in maniera rigidamente separata ma concorreranno a delineare un unico percorso, teso a sottolineare come le relazioni d’amicizia intrattenute dal compositore (Michetti, d’Annunzio etc….) abbiano avuto forti influenze nell’opera musicale dello stesso. Fra il materiale esposto, di particolare interesse è una foto, raramente esposta dall’Istituto, che raffigura Tosti in compagnia di alcuni amici londinesi in villeggiatura a Ragatz, in Svizzera. Per l’esposizione si è inoltre scelto di ricreare l’ambiente del salotto ottocentesco: ad allietare, infatti, la visita del museo, la giovane pianista Ilaria Aster eseguirà dai brani tratti dalla produzione tostiana (ma non mancheranno composizioni più contemporanee!). Gli studenti Lorenzo di Nello e Alice Grombone introdurranno il lavoro svolto. Hanno partecipato alla realizzazione: Natascia Carafa, Claudia Ciminieri, Ginaluca Civitarese, Enrica Colonnello, Silvia D’Eusanio, Davide Faiulli, Chiara Frani, Francesca Paola Gambescia, Ludovico Nestore e Ilaria Viani. Ingresso gratuito.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: