Montesilvano, serata all’insegna di sapori, arte e radici

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 17/04/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Montesilvano

Categorie


gli chef ai fornelliPortare la propria arte nel mondo senza mai dimenticare le proprie radici. E’ questo il messaggio lanciato nel corso dell’evento che ha animato ieri sera lo spazio culturale Br1 di Montesilvano Colle dove gli chef Gianni Dezio e Daniele D’Alberto e la fotografa Lorenza Daprà hanno dato prova di tutto il loro talento davanti a un pubblico numeroso ed entusiasta.

Sapori esotici, paesaggi naturali e sinuose figure femminili hanno caratterizzato la nuova cena a quattro mani e l’esposizione fotografica nel borgo storico, promosse nell’ambito della rassegna enogastronomica e artistica che ogni mese vede il Br1 ospitare chef e artisti provenienti da tutta Italia e non solo. Lo chef che si è dilettato ai fornelli della grande cucina a vista del Br1 ieri, infatti, arriva addirittura dal Venezuela. Si tratta di Gianni Dezio nato ad Atri (Teramo) – dove attualmente gestisce il ristorante Tosto dopo un periodo di formazione nella scuola dello chef stellato Niko Romito – ma cresciuto nel Paese sudamericano dove ha imparato a mescolare sapientemente i prodotti della sua terra con quelli venezuelani, con risultati inebrianti per il palato. I piatti, a base di avocado, frutto della passione, asado negro, platano verde e palamita, sono stati ulteriormente esaltati dall’accostamento con le prelibatezze elaborate dallo chef stabile della struttura montesilvanese, Daniele D’Alberto, e con l’abbinamento dei vini della cantina Torre dei Beati di Loreto Aprutino.

A trarre spunto dalle proprie radici e dai colori della propria terra, la Val di Sole in Trentino Alto Adige, anche la giovanissima ma straordinaria fotografa Lorenza Daprà, classe 1992, che ha impreziosito le pareti del Br1 con i suoi scatti. Nelle sue opere Daprà, che trae ispirazione dall’arte dei preraffaelliti, unisce la passione per l’arte e per la natura ritraendo sempre figure femminili che si fondono con elementi naturali o pittorici. Ed è proprio per ampliare la suggestione di essere di fronte a un dipinto che l’artista ha scelto di presentare le sue fotografie in formato quadrato, proprio come dei veri e propri quadri.

«Per me è stata un’esperienza bellissima e molto particolare», ha commentato Lorenza Daprà a margine dell’evento. «Sono davvero contenta di essere riuscita a condividere i miei lavori con il pubblico questa sera. Vengo dal Trentino e riuscire ad esporre in Abruzzo per me è già una splendida occasione. Ciò che ho apprezzato particolarmente poi è stato l’ambiente che si è creato e l’armonia tra le mie fotografie e il cibo proposto. Sia io che gli chef, infatti, utilizziamo elementi naturali nei nostri lavori».

«E’ la seconda volta che torno con piacere al Br1», ha evidenziato lo chef Gianni Dezio, «e questa volta ho avuto il piacere di lavorare con Daniele D’Alberto, che già conoscevo. Ci siamo divertiti molto. Ed è stato bello riportare un po’ la cucina venezuelana nel linguaggio del palato italiano. E’ stata una bella sfida perché ho elaborato piatti che non abbiamo nella carta del nostro ristorante, dove ho messo da parte la cultura sudamericana per tornare alle tradizioni abruzzesi. Al Br1 ho avuto quindi la possibilità di tornare allo scoperto». Infine sull’ipotesi di poter essere in futuro nuovamente ospite dello spazio culturale montesilvanese, Dezio ha commentato: «Non c’è due senza tre».

La rassegna vedrà nei prossimi appuntamenti la partecipazione delle fotografe Alessia Stranieri, Valeria Trasatti e Chiara Lombardi, e degli chef Andrea Zazzara (Lombardia), Alessandro Bellingeri (Trentino Alto Adige) e Andrea Barbera (Calabria).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: