L’Aquila, “Amore che vieni, Amore che vai” Fabrizio De André, le donne e le altre storie

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 05/03/2017
dalle 18:00 alle 20:00

Luogo
Auditorium “Gen. S. Florio”

Categorie


Amore che vieni, Amore che vai” è il titolo di una nota canzone di Fabrizio De André, canzone che ha segnato un’intera generazione di musicisti e cantautori. E’ proprio da qui che la cantante Cristina Donà ha deciso di dedicare una serata alle “donne” e alle “storie” di Fabrizio De André. Per farlo ha chiamato a raccolta i big del jazz italiano: Rita Marcotulli pianoforte, Enzo Pietropaoli contrabbasso, Fabrizio Bosso tromba, Javier Girotto sax, Saverio Lanza chitarra, Cristiano Calcagnile batteria, percussioni. Tutti questi artisti hanno partecipato al Jazz Day di L’Aquila nelle due edizioni scorse e spesso in concerto, con le loro formazioni, sia con la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” che con altre istituzioni cittadine.

Pertanto, dopo il debutto di questo spettacolo avvenuto lo scorso anno al Teatro Bonifazio Asioli di Correggio, la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” non poteva non invitare un cast così qualificato per un omaggio originale ad uno degli autori più amati dal grande pubblico. Il concerto “Amore che vieni, Amore che vai” approda a L’Aquila, presso l’Auditorium “Gen. S. Florio” della Scuola Guardia di Finanza, domenica 5 marzo con inizio alle ore 18.

Così Cristina Donà parla del suo spettacolo: “In un angolo della memoria, molti di noi hanno protetto alcune canzoni: vuoi per ricordare l’accendersi veloce di una passione d’amore che si pensava eterna o al contrario: la sua incertezza e mutevolezza. Per ricordare personaggi tanto simbolici quanto teneri o paradossali, romantici o beffardi; ironici, carichi di una allegria che si trasforma in lieve cinismo ma anche portatori d’un etica civile tanto moderna quanto oggi spesso dimenticata. Molte di queste canzoni e di questi personaggi appartengono alla poetica di Fabrizio De André. Una poetica colta, curiosa della vita, attenta al mondo e alle sue ingiustizie. E in questa poetica una parte grande è dedicata alle donne. Tutte. A quelle che volano, che piangono; che amano riamate o che vengono lasciate e diventano storie struggenti… quelle che creano il mondo, lo amano ma vorrebbero cambiarlo per essere felici…”.

 

Biglietti: 15 euro intero, 10 euro ridotto (ultra 65enni e abbonati di altre istituzioni), 5 euro special giovani e studenti (under 26),  in distribuzione presso gli uffici dell’Ente e presso: Bar La Rosa del Deserto (via Strinella), Libreria Colacchi (Centro comm.le Amiternum), Libreria Maccarrone (P.le Trony), La Luna Store (Corso Federico II), Libreria PolarVille (Via Castello).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: