Grande successo dell’evento I Sentieri dello Spirito

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 02/05/2016 al 06/05/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Pescara

Categorie


Locandina Il Cammino dello SpiritoIl Sentiero dello Spirito, il primo evento organizzato dal Comitato “Eremi per l’Unesco” ha mosso i primi passi verso il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità percorrendo la strada del successo.

L’iniziativa, ospitata dal 2 al 6 maggio presso l’Aurum della Pineta di Pescara, ha riscosso un grande entusiasmo di pubblico e un forte coinvolgimento degli operatori del settore e delle Istituzioni locali.

Gli eremi celestini e rupestri della Majella e del Morrone custodiscono il fascino della storia, architettura e  paesaggio e sulla base di questi, è fondamentale tutelarne la conservazione e rilanciare il turismo della regione Abruzzo.

I componenti del Comitato “Eremi per l’Unesco” nelle tavole rotonde, incontri e conferenze che si sono alternati nei giorni dell’evento, hanno illustrato l’iter appena iniziato che ha tutti i requisiti per ottenere il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità. Il Monsignor Angelo Spina-Vescovo della Diocesi Sulmona Valva, Franco Iezzi –Presidente del Parco Majella, il Professor Claudio Varagnoli del Dipartimento di Architettura – Università “G. D’Annunzio”, il Presidente Nazionale Associazione “Italia Nostra” Marco Parini, la Soprintendente alle Belle Arti Dott.ssa Maria Giulia Picchione e il coordinatore del Comitato, Licio di Biase il quale ha ricordato che il patrimonio rappresenta l’eredità del passato di cui oggi beneficiamo e che trasmettiamo alle generazioni future. E’ bene sottolineare che dei 1001 siti Unesco, l’Italia è il paese che detiene il maggior numero di siti (50). I siti del Patrimonio Mondiale appartengono a tutte le popolazioni del mondo al di là dei territori nei quali essi sono collocati. Il riconoscimento Unesco degli Eremi aprirebbe le porte dell’ Abruzzo in modo da rilanciare il turismo in modo globale ma è necessario che tutti gli operatori vengano preparati ad accogliere questo cambiamento.

In tale direzione il Responsabile Ufficio Marketing del Parco Majella, Francesco Crivelli, ha sottolineato che il turismo nell’era digitale, va ristrutturato iniziando dalla collaborazione tra gli operatori del settore, organizzati a sistema per offrire al visitatore un prodotto unico che includa in sé tutti i servizi turistici.

Realtà di eccellenza come l’associazione di turismo equestre – Parco Equituristico Majella Morrone, che abbina la visita del Parco a cavallo e il trekking per raggiungere gli Eremi, sono meritevoli di emergere oltre i confini territoriali e per farlo necessitano di una rete che rafforzi la propria attività. Sergio Cagol –esperto web marketing territoriale ha suggerito agli operatori del turismo presenti all’evento i principi su cui deve rilanciarsi il turismo in Abruzzo, partendo da un case history di grande successo, il Trentino: “Un’azione di marketing per essere efficace deve mettere in rete tutti gli attori della filiera turistica, privati o pubblici che siano”.

Intorno a questo processo deve unirsi tutta la regione, con la consapevolezza che il riconoscimento Unesco è il trampolino di lancio di un territorio ricco di fascino medioevale, con un ambiente sano e con un’esaltante patrimonio eno-gastronomico.

COMITATO “EREMI PER L’UNESCO” PER LA RICHIESTA ALL’UNESCO DEL RICONOSCIMENTO DEGLI EREMI CELESTINI E RUPESTRI DELLA MAJELLA E DEL MORRONE QUALE PATRIMONIO DELL’UMANITA’

1-Franco Iezzi, Presidente Parco Nazionale della Majella

2- Licio Di Biase, coordinatore del Comitato e componente della Giunta e del Parco della Majella

3- S.E. Mons. Bruno Forte, Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Chieti- Vasto

4- S.E. Mons. Angelo Spina, Vescovo della Diocesi di Sulmona- Valva

5- Osvaldo Bevilacqua, conduttore di Sereno Variabile

6- Mauro Tedeschini, direttore del quotidiano Il Centro

7- Luciano D’Alfonso, Presidente della Regione Abruzzo

8- Maria Giulia Picchione, Soprintendente Belle arti e Paesaggio dell’Abruzzo

9 -Presidente della Provincia di Pescara

10- Presidente della Provincia di Chieti

11- Presidente della Provincia di L’Aquila

12 -Segretariato Regionale per i beni Culturali d’Abruzzo

13- Claudio Varagnoli, Dipartimento di Architettura dell’U d’Annunzio Chieti-Pescara

14- Silvano Agostini, Presidente dell’Associazione Roccacaramanico

15- Alessandro D’Ascanio Sindaco del Comune di Roccamorice

16- Simone Angelucci Sindaco del Comune di Caramanico

17 -Sindaco Comune di Sulmona

18- Presidente Nazionale di Italia Nostra

19 –Nicola Mattoscio, Presidente della Fondazione Pescarabruzzo

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: