Francavilla al Mare, presentazione Omicidio al giro l’1 luglio

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 01/07/2016
dalle 18:30 alle 20:15

Luogo
Francavilla al Mare

Categorie


Nell’ambito del Festival del Fitness e dello Sport che si terrà a Francavilla al mare, l’associazione culturale “LibraMente – Parole tra le Onde”, con il Patrocinio del Comune di Francavilla al Mare presenta

Paolo FOSCHI

VENERDÌ 1 LUGLIO 2016 alle ore 18:30 al Museo Michetti di Francavilla al Mare.

L’autore presenta il romanzo, “Omicidio al giro” ambientato alla vigilia del Giro d’Italia, quando  il favorito, Paolo Fallai, muore in un misterioso incidente stradale mentre si allena sulle strade alla periferia di Roma. L’inchiesta viene affidata alla Sezione crimini sportivi guidata da Igor Attila, con l’esplicito invito a chiudere in fretta il caso e senza alzare troppo polverone. Il commissario-pugile, fra colpi di scena e episodi divertenti, si getta invece a capofitto nelle indagini determinato a scoprire la verità, come sempre affiancato dall’odiosa vice Chiara Merlo e dagli altri uomini della Squadra.

Paolo Foschi, nato a Roma nel 1967, è giornalista al Corriere della Sera. Nel 2013 ha vinto il 47° Concorso letterario nazionale del Coni con il romanzo d’esordio, Delitto alle Olimpiadi, cui sono seguiti Il castigo di Attila, Il killer delle maratone e Vendetta ai Mondiali, tutti pubblicati dalle nostre Edizioni.

L’autore dialogherà con lo scrittore Massimo Torre ed insieme presenteranno, in anteprima, l’antologia di racconti “Giochi di ruolo al Maracanà”, in cui il mondo dello sport, anche quello Paralimpico, è lo sfondo sul quale si muovono investigatori e personaggi amati dai lettori delle Edizioni E/O, coinvolti in storie criminali fra doping, omicidi passionali e altri delitti, con una piccola grande sopresa regalata a Francavilla al mare dal Maestro del Noir, Massimo Carlotto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: