Francavilla, 5 notti per il BluBar festival

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 09/08/2017 al 13/08/2017
dalle Tutto il giorno

Luogo
Francavilla al Mare

Categorie


Nato con lo spirito di rievocare l’atmosfera degli anni ’60 e ’70, attraverso la musica, intonando le stesse canzoni che li avevano accompagnati durante i loro primi amori, le loro avventure, le loro prime esperienze professionali, il BLUBAR FESTIVAL è diventato in questi 14 anni un punto di riferimento della grande trasformazione avvenuta dal pop al rock, individuando la musica che cambiò l’Italia, dalle canzonette pop al rock degli anni d’oro, quello che ha, in qualche modo, segnato la storia della musica in Italia così come nel resto del mondo.
Sul palco del BLUBAR FESTIVAL con la direzione artistica di Maurizio Malabruzzi in questi anni si sono alternati con grandissimo successo da Francesco De Gregori a Enzo Gragnianiello, da Eugenio Finardi a Teresa De Sio, da Gli Osanna alla Formula Tre fino alla Grande Orchestra di 100 elementi con Parsifal dei Pooh di Roby Facchinetti.
Questa quattordicesima edizione, in programma dal 9 al 13 agosto, in piazza Sant’ Alfonso si preannuncia già un successo con il ricordo dei 50 anni della Summer of love di San Francisco del 1967.
La musica, i colori, perfino la moda e i sapori di quegli anni anni trasformeranno la Città del Cenacolo Michettiano in un maxi palcoscenico dove saranno protagonisti Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana, Ron, Ernesto Bassignano, Goran Kuzminac, Pink Floyd Legend con grande orchestra e coro, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Edoardo Bennato e Massimo Ranieri.
Ospiti delle serate saranno anche Marino Bartoletti, Andy Luotto, Raffaele Cascone e Giorgio Verdelli.
Ma non è tutto perché dal 7 fino al 20 agosto il Palazzo Sirena ospiterà la quinta edizione di Click’n’Rock, con mostra fotografica “The Sound of Hands” della fotografa Cristina Arrigoni, che attraverso le sue foto scattate in giro per il mondo trasmetterà l’emozione che si vive durante un concerto, nel backstage, durante le prove… perché la musica si può raccontare anche attraverso le immagini.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: