Chieti Scalo, NOI DONNE al Piccolo Teatro della Scalo

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 25/03/2017 al 26/03/2017
dalle Tutto il giorno

Luogo
Piccolo Teatro della Scalo

Categorie


WEEKEND di TEATRO al Piccolo TEATRO DELLO SCALO
SABATO 25 Marzo 2017 ORE 21:00
DOMENICA 26 marzo 2017 ore 18:00
NOI DONNE
SULL’ORLO DI UNA
CRISI DI NERVI
di Giancamillo Marrone
con
ANTONELLA GIANCATERINO, CARMEN GIANCATERINO
CLARISSA QUARTA, MARINELLA BEVILACQUA
HERMES MARRONE
Noi donne sull’orlo di una crisi di nervi è liberamente ispirato a Uomini sull’orlo di una crisi di nervi di Rosario Galli, già amico da più di ventanni di Giancamillo Marrone. Rosario Galli sarà presente in platea sabato 25 Marzo 2017 per assistere a questa commedia di Giancamillo Marrone.
La storia si sviluppa intorno ad un appuntamento fisso che quattro amiche hanno settimanalmente, ossia la partita a Burraco del lunedì, in ogni appuntamento intorno a questa partita ognuna porta in condivisione le proprie problematiche esistenziali le difficoltà di rapporto con i propri mariti, ex mariti, partner, le proprie aspirazioni le proprie visioni della vita. Ma un lunedì di questi la tensione è troppo alta al punto che non riescono più a condurre una partita di gioco, il Burraco non riesce a coinvolgerli nella rilassatezza e concentrazione che richiede. Ed è proprio qui che scatta l’idea per quella sera di provare a fare qualcosa di diverso e la serata ha tutto un altro decorso.
La settimana al Piccolo Teatro dello Scalo è stata ricca di avvenimenti, martedì 21 pomeriggio c’è stato un importante incontro degli allievi di tutti i laboratori adolescenti, adulti, stabile del Piccolo con Eusebio Di Francesco (Allenatore del Sassuolo) e Giancamillo Marrone (direttore artistico del Piccolo Teatro dello Scalo) che davanti alla platea hanno cercato insieme di trovare dei punti di contatto tra il gioco calcistico e il gioco teatrale, di punti ne sono stati trovati tanti più di quello che si possa pensare. In entrambe le discipline è necessaria una grande forza interiore, una grande capacità di sapersi relazionare con gli altri, l’umiltà è alla base di tutto, la preparazione tecnica necessaria. Tutti e due concordi che i bluff non resistono escono fuori subito e che riesce ad andare avanti solo chi vale. L’unica differenza che è stata trovata è che per il calcio ovviamente è necessario una prestazione fisica eccellente ( anche in teatro ci vorrebbe) ma è limitato nel tempo e nell’età, invece nel teatro il tempo non esiste e ci si può spingere fino a quando la voglia e le forze ci sorreggono, all’infinito.
Vittorio Gassman sosteneva che i calciatori si passano la palla e gli attori invece si passano la battuta.
Biglietti….10 euro, ridotto 8 euro
Prenotazioni al 328 32 57 210 data la capienza limitata è consigliata la prenotazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: