Caramanico Terme, “Maja, storie di donne dalla Majella al Gran Sasso”

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 25/03/2017
dalle 18:30 alle 20:30

Luogo
EX CONVENTO DELLE CLARISSE

Categorie


Un altro appuntamento con il teatro a Caramanico Terme (PE) per un fine settimana dedicato alle bellezze naturalistiche, storiche, artistiche e culturali di questo borgo situato nel cuore del Parco Nazionale della Majella

MAJA
STORIE DI DONNE DALLA MAJELLA AL GRAN SASSO
Racconti e canti per attrice sola e “Vasanicola” 
Di e con Francesca Camilla D’Amico
 
SABATO 25 MARZO ORE 18:30
EX CONVENTO DELLE CLARISSE – CARAMANICO TERME (PE)
 
CARAMANICO TERME. Primavera di bellezza a Caramanico. Il centro termale della Majella, scelto per le Giornate del Fondo ambientale italiano- Fai, che accoglierà centinaia di visitatori nel fine settimana del 25 e 26 marzo.
Tre i percorsi di grandissimo interesse: il centro storico tra vie, vicoli, palazzi e chiese monumentali, che raccontano del Medioevo ma anche del Rinascimento abruzzese; la chiesa di San Tommaso Becket, una delle più belle chiese medievali d’Abruzzo, e la Valle dell’Orfento, scrigno di biodiversità nel cuore del Parco nazionale della Majella.
Nell’ambito di questi percorsi, tante occasioni per conoscere le nostre bellezze. Il portale di Santa Maria Maggiore, alcune tele del ‘400 e del ‘500esposte in esclusiva per l’occasione, i palazzi gentilizi, la facciata di San Nicola, il convento delle Clarisse, che ospita il Museo della Fauna e lo spettacolo teatrale, “Maja, storie di donne dalla Majella al Gran Sasso”, con Francesca Camilla D’Amico, a cura di Mure’ teatro.

“Maja, storie di donne dalla Majella al Gran Sasso -Racconti e canti per attrice sola e Vasanicola”
Questo spettacolo nasce dalla volontà di ricostruire, attraverso le testimonianze degli anziani, alcuni momenti di vita delle donne, nella cultura contadina abruzzese. Queste memorie hanno dato vita ad un piccolo grande racconto che somiglia a un album fotografico o ad una valigetta piena di ricordi, da cui escono frammenti di canti popolari femminili, leggende fiabesche legate alle montagne abruzzesi che emergono quasi come personaggi: la Majella e il Gran Sasso. Sono loro a parlare: Adelina, Mariacinta, Annuccia, Za Rosa, Maria e tante altre. Loro che hanno attraversato ogni giorno, a piedi, scalze, cantando, faticando, i campi del ‘900. Un’attrice e una pianta di basilico, “Vasanicola”, per uno spettacolo dove teatro e racconto si intrecciano con i fili della poesia e del dialetto, senza dimenticare la leggerezza dell’incontro e della relazione.

 
Pagina Fb: Muré Teatro
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: