Barrea, MATUSALEMME l’albero più antico d’Abruzzo il 26 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 26/06/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Barrea

Categorie


14ec685b-d853-43b3-9a51-d71789228a56Se vi manca la conoscenza di queste grandi opere d’arte della Natura, che hanno sfidato il tempo e imperano da secoli e secoli, vi offriamo noi l’occasione per visitarli.  Ci andiamo insieme ad un esperto, che sa interpretare il loro linguaggio e che, attraverso i segni lasciati dal tempo, ci narrerà  la loro storia biologica. Per conoscere l’albero più longevo d’Abruzzo dobbiamo andare a Barrea, alle pendici di Monte Rotondo. Iniziamo a salire su un sentiero, per il primo tratto scoperto e mentre proseguiamo a passi lenti, il panorama diventa sempre più ampio.  Sotto di noi si allarga la visuale del lago di Barrea. Dopo una bella camminata alternata da brevi soste per conoscere fiori e piante del Parco, scattate tante foto, che ci possono far rivivere la bellezza di questo posto, finalmente possiamo rivolgere tutta la nostra ammirazione ad un monumentale FAGGIO, il matusalemme d’Abruzzo. Una pianta enorme, con più di 8 metri di circonferenza, emblema del Parco. Chi è in grado di dirci quanti anni ha? Mille, duemila, chissà. Seguiamo il ragionamento del nostro esperto e vediamo se riusciamo a venirne a capo. Dopo aver trascorso un po di tempo con il nostro patriarca, riprendiamo il cammino in discesa e, tornate alle auto, continuiamo il nostro viaggio per andare ad Alfedena. Qui sulla piazza principale impera il secolare PIOPPO NERO, alto 30 metri circa. Passeggiamo all’interno dell’antico centro sannitico, fin sulla torre  a pianta ottagonale  di origine normanna per terminare il nostro tour di scoperta a Scontrone, il borgo museo all’aperto. Pittoreschi murales sono dipinti sulle pareti esterne delle case, la casa Iadeva, dimora che ripropone mobili e attrezzi di un tempo andato e neanche troppo lontano,  un Museo Paleontologico con reperti di fossili di 9 milioni di anni fa, un Museo d’Arte Femminile , fanno di questo piccolo borgo aderente ai Borghi Autentici d’Italia, una culla della cultura a livello internazionale.

CARATTERISTICHE DEL PERCORSO
Difficoltà: media, per via del tratto in pendenza

Dislivello:575 m
Km di percorrenza a piedi: 5
Tempo di percorrenza a piedi: 3 ore
Abbigliamento consigliato: tipico escursionistico, scarpe da trekking, pantaloni lunghi, magliette di cotone, maglietta di ricambio, giacca kway , cappello, borraccia d’acqua. , possibilmente bastoni, frutta
Pranzo : da definire in base alle preferenze dei partecipanti

Programma

8:30 Villetta Barrea – Inizio della camminata
12:30 Alfedena – Visita del centenario Pioppo Nero e del centro storico, sosta per il pranzo (al sacco o in ristorante)
16:30 Scontrone – tour del paese affrescato, del Museo Paleontologico e casa di Iadeva
18:30 Partenza per il rientro

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: