Anversa degli Abruzzi, “Tutti insieme per clima, spegniamo le luci per riaccendere l’Abruzzo”

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 25/03/2017
dalle Tutto il giorno

Luogo
Gole del Sagittario

Categorie


Tutto pronto per Earth Hour ad Anversa degli Abruzzi. Anche Anversa degli Abruzzi torna a partecipare all’ora di buio come altri luoghi del Pianeta: il Comune spegne le luci della facciata della Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Piazza Belprato), e del Municipio, due monumenti simbolo del paese, ma anche la Facciata e la Scalinata del Municipio sabato prossimo, 25 marzo. L’Oasi WWF delle Gole del Sagittario proporrà un programma alternativo allo spegnimento delle luci.
L’area protetta organizza una serata particolarissima di festeggiamenti degli 11 anni, 11 anni dalla prima iniziativa di Earth Hour nel mondo che coinvolse nel 2007 la sola città di Sidney e di inizio dei festeggiamenti per i 20 anni dalla istituzione della Riserva Naturale delle Gole del Sagittario da parte della Regione Abruzzo, che avvenne il 22 febbraio del 1997.
Il programma sarà ricco e diversificato per accontentare escursionisti e non, quindi adulti, giovani e giovanissimi, famiglie con bambini. Grazie ad adesioni spontanee e gratuite ricevute “In nome della nostra Terra Madre”, l’Oasi e Riserva Naturale Regionale delle Gole del Sagittario proporrà attività gratuite per tutti i partecipanti ed alcune attività in più rispetto alle edizioni precedenti. Oltre a un laboratorio per bambini, aperitivi cenati e cene solidali, ci sarà intrattenimento nella piazza, una proiezione dedicata del WWF Italia, un’escursione con la torcia frontale nelle Gole del Sagittario con accompagnatori di media montagna, una foto di gruppo con le candeline accese ed un concerto con la chitarra di un’artista peligno Cesare Fallavollita che contribuiranno a rendere “speciale” la serata dedicata al risparmio energetico. Quest’anno hanno aderito anche tutti i ristoranti di Anversa, gli agriturismi e le pizzerie oltre agli esercizi di Piazza Belprato. Per una serata …davvero speciale.

Il più grande evento mondiale del WWF contro il cambiamento climatico in cui si spegneranno simbolicamente le luci per un’ora, dalle ore 20.30 alle 21.30 dal Pacifico alle coste atlantiche, torna anche ad Anversa degli Abruzzi.
L’urgenza di agire contro i cambiamenti climatici è sotto gli occhi di tutti. Il 2017 sarà dichiarato l’anno più caldo mai registrato, ma siamo in tempo per mitigare lo sconvolgimento di ecosistemi iniziando a ridurre le emissioni di gas serra e puntando su efficienza, risparmio energetico e fonti rinnovabili. Dalla prima edizione del 2007, che coinvolse la sola città di Sidney, l’Ora della Terra si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta. Nel 2016 hanno aderito centinaia di milioni di abitanti della Terra in 178 diversi Paesi, spegnendo le principali icone mondiali. In Italia si sono spenti oltre 400 luoghi e monumenti grazie all’adesione di Istituzioni nazionali e locali. Tra i monumenti simbolo coinvolti, quest’anno si spegneranno a Roma la basilica di San Pietro, il Colosseo, ma anche il Museo MAXXI ‘firmato’ dall’artista Zaha Hadid, scomparsa lo scorso anno, la Torre di Pisa, la Mole Antonelliana a Torino.
L’Ora della Terra in Abruzzo assume un valore particolare. “Spegnere le luci per un’ora per salvare il Pianeta, spegnere le luci per un’ora per riaccendere l’Abruzzo”: è lo slogan della manifestazione lanciato dal presidente ANCI Abruzzo Luciano Lapenna d’intesa con il WWF Abruzzo. Si punta a lanciare quindi un messaggio ottimistico e speranzoso per le nostre comunità locali, dopo le emergenze degli ultimi mesi e per uscire e guardare, “ad un futuro della Regione e di un territorio – spiega il Delegato Regionale del WWF Abruzzo, Luciano Di Tizio – messo a durissima prova anche in conseguenza di un andamento meteo anomalo, certamente favorito dal clima che sta cambiando”.
Alla luce di ciò, il WWF Abruzzo ha approntato una bozza di delibera rivolta al presidente dell’ANCI Abruzzo, affinché si adottino piani comunali d’intesa con la Regione, come annunciato dal Sottosegretario con delega all’Ambiente Mario Mazzocca in linea con l’elaborazione di un piano regionale per l’adattamento ai cambiamenti climatici che sia in sinergia con gli obiettivi mondiali e con le strategie a livello nazionale, per continuare a garantire la tutela dell’ambiente nel quale tutti noi viviamo e insieme il benessere dei cittadini.
Per rendere speciale l’evento, la serata inizierà con l’escursione “L’ORA DELLA TERRA NELLE GOLE” con la torcia frontale, alla scoperta del Sentiero Geologico, a cura degli accompagnatori di media montagna di Abruzzo Parks. Puntuali alla partenza in piazza Belprato alle ore 16. L’escursione porterà alla scoperta delle Gole in chiave “crepuscolare” guidati da suoni notturni e da tracce in un percorso affascinante che va dalle Sorgenti di Cavuto a Castrovalva e ritorno. Si rientrerà nella piazza per festeggiare l’Ora della Terra tutti assieme. Dalle ore 17, “Suspence e count down” all’ora “X” della Terra verranno creati dalla proiezione del Docu/film “PUNTO DI NON RITORNO” con Leonardo di Caprio, del National Geographic a cura del WWF Italia e della Cooperativa Sociale Daphne nella Biblioteca Comunale.
“L’Orso Winston e il …cambiamento climatico” con una lettura animata e “ad effetti speciali” richiameranno curiosità ed interesse di bambini e ragazzi dalle ore 18 presso l’Infopoint in Piazza Belprato, con a seguire un laboratorio didattico artistico di realizzazione di maschere degli “Orsi Bianchi”.
Consigli pratici ci verranno dati anche per ricordarci che il fine ultimo della serata è stimolare azioni concrete per combattere il cambiamento climatico e contrastare la delicata problematica del riscaldamento globale.
Tutti insieme per il clima, festeggeremo il primo cambiamento spegnendo le luci. Il momento “clou” della serata sarà dato dal buio sulla splendida facciata della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, simbolo del periodo più illustre di Anversa, il 1500, quando venne fondata in paese l’Accademia degli Addormentati, fatta di mecenati ed artisti del Centro Italia. La Chiesa si spegnerà assieme al Municipio e alla Scalinata del municipio dove faremo una mega e bella foto di gruppo tutti insieme accendendo simboliche candeline.
Anversa come 7000 città nel mondo, 170 paesi e regioni, coinvolgendo 2 miliardi di persone e centinaia di imprese. Con la foto, al via i festeggiamenti. A seguire dagli aperitivi o cene, dalle ore 21, canteremo e danzeremo per il Pianeta, con l’esibizione in Piazza Belprato dell’artista Cesare Fallavollita con “una chitarra a due mani e 4 amici”. La serata sarà rallegrata dal contributo di speciali “partner” che vogliono festeggiare con noi e ringraziamo di cuore: gli accompagnatori di media montagna di Abruzzo Parks e l’artista di Corfinio e docente Cesare Fallavollita che si sono offerti spontaneamente e gratuitamente per l’evento, poi anche gli esercizi commerciali di Anversa e Castrovalva che collaboreranno per l’evento Bar Angolo delle Grazie, Bar L’Anversano, Bar Tarquinio Loredana, il Ristorante Le Gole, il Ristorante La Fiaccola, L’Agriturismo Nido d’Aquila, L’Agriturismo La Porta dei Parchi. Speciali aperitivi cenati e a lume di candela saranno da loro organizzati con prodotti locali, come formaggi e salumi e quindi anche a Km zero, esaltando il nostro palato e il nostro cuore. Per non dimenticarci che noi vogliamo vivere i territori senza distruggerli e che ogni forma di turismo-natura responsabile è possibile.
Siamo tutti un esempio di come non far morire territori paesi, centri, comunità locali dove rispettare animali, agli uomini e tradizioni. Salvaguardiamo il clima e ciò che ci circonda, facendolo divenire una ricchezza non meramente materiale destinata a pochi, ma una ricchezza dell’anima destinata a tutti. Partecipate anche voi dunque alla sfida globale per combattere il cambiamento climatico, sia con azioni concrete di ciascuno, sia facendo sentire la vostra voce. Sui social si può seguire e condividere l’evento con #oradellaterra.
Le attività della giornata sono tutte gratuite, (eccetto aperitivi/cene), ma occorre prenotare la partecipazione all’escursione telefonando allo 0864/49587 o scrivendo a:riservagolesagittario@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: