Pescara, Centro Estero: mostra fotografica “Algeria, anima mediterranea” dal 20 novembre al 20 dicembre

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 20/11/2017 al 20/12/2017
dalle 18:00

Luogo
camera commercio pescara

Categorie


Il Centro Estero Abruzzo in collaborazione con World Trade Center Pescara e World Trade Center Algiers ha organizzato a Pescara un importante INCONTRO istituzionale e imprenditoriale “Italia-Algeria, Business Summit 2017”  (20 e 21 novembre in Camera di Commercio) al quale ha abbinato una MOSTRA a tema che resterà aperta fino al 20 dicembre prossimo.
L’evento vede la presenza anche da Sua Eccellenza AbdelhamidSenouciBereks, ambasciatore d’Algeria in Italia e accoglie una delegazione di circa 25 imprese algerine, membri del FCE (l’associazione di imprese più importante in Algeria, paragonata alla nostra Confindustria): dalle costruzioni alle infrastrutture e trasposti, dall’ oil & gas alle energie rinnovabili, dall’automotive alla sanità e farmaceutica e, ancora, dall’agroalimentare al turismo.

La mostra “Algeria, anima mediterranea”, del fotografo Luciano D’Angelo, è stata possibile grazie alla sinergia tra il Centro Estero, il Comune di Pescara e i due WTC: in esposizione le immagini del viaggio di D’Angelo compiuto in Algeria fra la capitale algerina e il deserto insieme al giornalista Claudio Valente, proprio in vista del Forum. La Mostra fotografica “Algeria, anima mediterranea” viene inaugurata il 20 novembre alle ore 18 e resterà aperta al pubblico fino al 20 dicembre

LA MOSTRA rappresenta un vero e proprio evento nell’evento, che accompagnerà gli importanti lavori di costruzione di rapporti economici fra imprenditoria abruzzese e algerina e rimarrà aperta al pubblico fino al 20 dicembre prossimo. “Algeria, anima mediterranea” raccoglie le immagini di Luciano D’Angelo, pescarese, noto per aver pubblicato le sue fotografie sulle maggiori riviste italiane e per le numerose mostre in cui ha proposto i suoi lavori. Nell’esposizione del Colonna verrà altresì presentato il catalogo della mostra, con le foto di D’Angelo e un testo del giornalista Claudio Valente, nuovamente compagni del viaggio in un itinerario intenso nato proprio per questo evento: dalla capitale Algeri all’oasi sahariana di Timimoun, dalle antiche città romane agli scenari desertici del Tassili ‘n Ajjer.

“La mostra è l’inizio di un dialogo, il sigillo di un patto di amicizia che nasce fra le nostre due realtà mediterranee – sottolinea il sindaco Marco Alessandrini – E’ bello pensare al Museo Colonna come alla meta di un eccezionale viaggio in terra di Algeria. Grazie agli scatti di uno degli sguardi più felici della nostra fotografia, quello di D’Angelo, e alla narrazione che accompagna lo scorrere di scenari che intendiamo conoscere e avvicinare, vogliamo fare il primo passo verso questa terra che ha un patrimonio storico, culturale ed economico di enorme valore, per guardare verso un orizzonte di collaborazione. Per questa ragione il racconto parte da noi attraverso la mostra, anche a testimoniare la storicità di un rapporto fra l’Italia e l’Algeria che i due giorni di conferenza e l’esposizione si propongono di rinsaldare e sviluppare ancora di più, portando all’Abruzzo una nuova frontiera di sviluppo e di crescita sia dal punto di vista economico che culturale. Non resta che invitare tutti all’apertura della mostra, lunedì 20 novembre alle 18, perché questo avvincente viaggio abbia inizio”.

L’OBIETTIVO DELLA CONFERENZA è rivolgersi alle imprese abruzzesi già operanti in Algeria ed interessate a rafforzare il proprio network, far condividere le proprie esperienze ed incrementare le conoscenze in materia di export con il Paese; ma l’intento è anche quello di coinvolgere tutte quelle aziende non ancora attive in Algeria ma che hanno la curiosità di conoscere un nuovo potenziale mercato. Senza dubbio l’incontro implica anche l’interessamento professionale di architetti, ingegneri, avvocati, intermediari d’affari, banche internazionali, studi di consulenza d’internazionalizzazione d’impresa ed organizzazioni internazionali.

“La storia parla chiaro circa i rapporti tra Italia ed Algeria – commenta il presidente del Centro Estero, Daniele Becci – una storia millenaria che ha sancito profonde relazioni tra i due Paesi, di natura culturale, economica, sociale e scientifica. Un flusso ininterrotto di scambi tra la penisola italiana e l’Algeria, che si conferma solido ancora oggi. Attualmente, infatti, nel territorio algerino operano almeno 200 società italiane e durante i primi cinque mesi dell’anno 2017, l’Italia ha confermato la sua posizione di primo partner commerciale dell’Algeria con un valore totale dell’interscambio pari a poco meno di quattro miliardi di dollari. L’evento, che si svilupperà in due giornate (la parte “conference” il 20 e gli incontri B2B il 21), si avvale della partecipazione di due Lead sponsor: Proger, azienda di Engineering & Management, leader a livello internazionale nei diversi settori dell’ingegneria civile e industriale,con oltre mille professionisti e 5000 progetti realizzati in più di 20 Paesi, presente in Algeria dal 2006, e Condotte, società italiana per condotte d’Acqua, che sin dall’inizio della sua attività assume un ruolo rilevante nell’industria italiana, per aver progettato e costruito centinaia di acquedotti per complessivi 817 chilometri di condutture principali e 185 chilometri per distribuzione interna.

Centro Estero Abruzzo
www.centroesteroabruzzo.it
bmocka@wtcpescara.com.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: