Con Enolò un aperitivOperativo con la cucina stellata de La Bandiera

Per il vino italiano, questo, è un momento di grande vitalità. Ma come in tutti i momenti di crescita è necessario superare criticità che riguardano logistica, distribuzione e spesso marketing e comunicazione, legate ad un sistema che necessita ogni giorno di rinnovarsi per dare risposte congrue alle nuove esigenze del mercato.

In un universo in continua espansione è quindi l’innovazione a fare la differenza: l’ingrediente principale per proiettare nel futuro la tradizione e i valori di cui sono portatori i prodotti dei vignaioli italiani. Nata un anno fa tra le colline abruzzesi, in un territorio dalla forte vocazione vitivinicola, la StartUp Enolò ha conquistato la stampa specialistica fino ad essere definita, in uno degli ultimi articoli pubblicati, una delle “italiane wine economy che ci fanno sognare” (Start Up Business).

L’azienda apre ora le porte del suo business ai protagonisti del settore: i produttori di vino. Nasce così l’“aperitivOperativo”. Un modo diverso per raccontarsi, confrontarsi e valutare i vantaggi che possono derivare da un progetto nato in un piccolo Comune del cratere sismico Aquilano, Cugnoli, ma in grado di soddisfare esigenze emergenti su tutto il territorio Nazionale.  L’aperitivOperativo è l’occasione per un workshop di approfondimento sulle peculiari funzionalità di un progetto win win che mette in contatto diretto chi il vino lo produce con tutti i venditori professionisti del settore. La disponibilità di soluzioni spiccatamente innovative, dedicate al B2B del settore del vino, consente agli operatori di utilizzare strumenti in grado di agire sul mercato con strategie di marketing evolute e sviluppare le vendite, gestire la logistica e le consegne secondo processi che garantiscono rapidità ed efficienza, a promuovere i prodotti e le attività aziendali sfruttando appieno il social business.

Tutto questo con particolare attenzione alla competitività dei servizi e ad un livello qualitativo a cui il settore del vino, per le sue specifiche caratteristiche, fino ad oggi non ha avuto facilità di accesso.

Fondando proprio sul presupposto di una possibile maggiore collaborazione tra i protagonisti che operano nella filiera di chi produce e vende vino di qualità, Enolò ha pensato che ai suoi “friendly meeting business”, oltre a ritrovarsi quegli attori che con il loro lavoro sapiente stanno rendendo sempre più rilevante il settore agroalimentare per l’economia Italiana, sarebbe stato corretto ospitare anche il mondo della la ristorazione, cioè il punto terminale di un percorso “che va dalla porta della cantina al tavolo da ristorante” .

Questo compito non poteva che essere svolto dall’eccellenza. L’ospite dei produttori partecipanti agli appuntamenti abruzzesi di “aperitivOperativo”, sarà il ristorante stellato La Bandiera di Civitella Casanova della famiglia Spadone che con il suo prezioso contributo e la sua eccellente arte culinaria, si prenderà cura di celebrare, non solo simbolicamente, l’incontro tra i professionisti del settore enogastronomico e le opportunità derivanti dall’innovazione.

L’ “aperitivOperativo” è un format di workshop che Enolò replicherà in tutti i territori a forte vocazione vitivinicola per parlare di innovazione e di vino e il cui calendario sarà aggiornato a breve. Tutte le informazioni riguardanti la partecipazione sono disponibili sulla pagina dedicata all’evento consultabile on line: www.enolo.it/friendly-meeting-business-cugnoli/

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *