Daniela Musini vince il Premio Internazionale Salvatore Quasimodo 

IMG_8224E sono arrivati a 15. Tanti i premi letterari nazionali e internazionali che la scrittrice, attrice e pianista abruzzese Daniela Musini ha conseguito con il suo saggio “I 100 piaceri di d’Annunzio. Passioni, fulgori e voluttà” (ora anche in eBook).

A Guidonia l’ultimo in ordine di tempo: il primo premio assoluto per la Saggistica alla prima edizione del Premio Letterario Internazionale Salvatore Quasimodo.

La giuria, presieduta da Alessandro Quasimodo, figlio di Salvatore, Premio Nobel per la Letteratura nel 1959, ha conferito la vittoria ad un saggio che ha già conseguito premi prestigiosi quali il Premio Nabokov 2011, il Throphée Ville Lumière a Parigi e il Premio Carver 2015, solo per citarne alcuni.

Un innegabile e consolidato successo editoriale di pubblico e di critica per un saggio colto, intrigante e denso che sotto forma di glossario dalla A alla Z esplora l’universo lussureggiante e inimitabile di Gabriele d’Annunzio in tutte le sue sfaccettature.

E che premia anche l’Autrice, Daniela Musini, che della Poesia del Vate è acclamata interprete in tutto il mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *