Cultura: nuova legge per rilanciare musei abruzzesi

Rilanciare il sistema museale abruzzese attraverso una nuova legge regionale che possa rendere il settore più competitivo. Lo ha detto l’assessore Marinella Sclocco, che ha incontrato i direttori dei musei per affrontare le problematiche del comparto. “Per la prima volta – ha detto l’assessore Sclocco – è stato organizzato un incontro di questo genere; tanti i musei presenti, da quelli storici a quelli di nuova istituzione, segno del fermento culturale mai sopito. L’Abruzzo è un museo diffuso – ha aggiunto – Conferma di ciò è il numero dei 183 riconoscimenti effettuati fino ad oggi dalla Regione, altri sono in corso di definizione. Ciò è merito del carattere degli abruzzesi propensi alla conservazione e diffusione delle varietà delle preziose testimonianze che ha ereditato e che contribuisce a rafforzare l’identità culturale della Regione”. All’incontro hanno partecipato anche il dirigente del servizio Beni e Attività culturali, Francesco Tentarelli, e il direttore del Centro regionale Beni Culturali, Rosa Giammarco, che ha proposto la realizzazione di “un nuovo piano di sviluppo delle istituzioni museali regionali” al fine di superare le attuali criticità. Le nuove misure, approvate dall’assemblea dei direttori, riguarderanno, una nuova legge in materia museale con l’adeguamento della normativa regionale a quella statale, la creazione del “sistema museale abruzzese” (del quale faranno parte i musei regionali di eccellenza), della “rete regionale dei musei territoriali” (della quale faranno parte i musei locali e tematici) e di una moderna modalità di comunicazione comune.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *