Il ciclista della Nazionale paralimpica Pierpaolo Addesi in partenza per le Olimpiadi di Rio

conferenza-stampa-Addesi“La partenza è prevista per la sera dell’8 settembre da Roma, fino a quel momento saremo in ritiro a Rovere, frazione del comune di Rocca di Mezzo (Aq). Questa, a Rio, sarà la Nazionale di ciclismo con la rappresentativa più numerosa (saremo complessivamente in 15) e anche tra le più forti e sono orgoglioso di farne parte. E’ stata dura, ma sono riuscito ad entrare nel gruppo ed è una vittoria, di cui vado fiero…”: così il cislista paralimpico Pierpaolo Addesi, di Torrevecchia Teatina (Ch), da 12 anni atleta azzurro, plurimedagliato. Addesi, con il gruppo del ct Mario Valentini, che guida la Nazionale paralimpica dei record e delle medaglie, è in partenza per Rio de Janeiro, dove dal 7 al 18 settembre si disputeranno i Giochi per atleti con disabilità: quasi 4.300 atleti di 175 nazioni (senza la Russia per le note questioni sul doping) a gareggiare in 23 sport negli stessi impianti che già hanno ospitato i Giochi paralleli. Addesi, questa mattina, ha raccontato fatiche ed emozioni di quest’avventura in una conferenza stampa tenuta nel Comune di Francavilla al Mare, insieme all’assessore comunale allo Sport, Rocco Alibertini, e a Mauro Marrone, presidente Federciclismo Abruzzo. Per Addesi questa è la terza Olimpiade, dopo Pechino e Londra. “Ho lavorato molto per quest’obiettivo – dice il ciclista abruzzese, che è affetto da focomelia, – e alla fine sono riuscito a conquistare la partecipazione alle Olimpiadi. Ci stiamo preparando da mesi, in montagna, nel clima ideale, anche a livello meteorologico. Per me è un risultato importante, al di là di quello che succederà in gara. Io ho sempre lavorato per e con il gruppo, e continuerò con questo spirito. Non voglio fare previsioni, di sicuro darò il meglio… Ringrazio il Comune di Francavilla con cui, negli ultimi anni, è stata avviata una fattiva collaborazione, sia con la Nazionale sia per il ciclismo giovanile. E ringrazio tutti coloro che mi sono accanto, compresi la mia compagna, Caterina Seccia, che mi sopporta e mi supporta, e tutta la famiglia. E un ringraziamento va anche agli sponsor che mi danno una mano economicamente”. “Un atleta che si è sempre impegnato e che coglie preziosi frutti – afferma Alibertini -. Gli facciamo un grosso augurio, con l’impegno che, al di là di tutto, continueremo a collaborare nel settore ciclistico, anche con la Nazionale e i suoi splendidi ragazzi”. “Alle Olimpiadi – evidenzia Marrone – vanno gli atleti migliori, quindi è un orgoglio per noi avere Addesi ai Giochi a cinque cerchi in Brasile. Ci saranno anche gli altri ciclisti abruzzesi Ivano Pizzi e Alessandro Fantini: quindi la nostra regione sarà ben rappresentata”. Le prove di Addesi, su strada e in linea, sono in programma tra il 14 e il 17 settembre.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *