Atri, Workshop “Abruzzo Attrattivo – Nuove proposte per vivere l’Abruzzo” il 23 aprile

Alla sua II Edizione, torna l’entusiasmante appuntamento alla scoperta delle bellezze paesaggistiche e culturali che la Regione Abruzzo, cuore verde d’Europa non solo di nome ma di fatto, preserva da millenni, proponendosi in chiave innovativa operando attraverso i suoi effettivi potenziali verso un turismo sempre più sostenibile e al contempo “attrattivo”. Nasce così, su iniziativa dell’Oasi WWF “Calanchi di Atri e la nota Soc. Coop. Il Bosso, il Workshop “Abruzzo Attrattivo – Nuove proposte per vivere l’Abruzzo” che si terrà Sabato 23 Aprile dalle ore 15.00 – presso l’Auditorium di Sant’Agostino in Atri (Te) – prefiggendosi di far conoscere e promuovere il territorio attraverso attività “esperienziali” rivolgendosi in particolar modo agli Operatori Turistici che, in vista della stagione estiva, possano da questo incontro creare i presupposti per una vera e propria “offerta” aggiuntiva, e un motivo in più per scegliere la meta Abruzzo!

Si entrerà nel vivo dell’incontro con un brainstorming a cura della dott. ssa Rita Salvatore dell’Università di Teramo, che grazie alla propria formazione professionale e notevole esperienza sul campo, darà il via ai lavori affrontando macro-temi generali con spunti per progetti operativi da sviluppare nel territorio; un’interessantissima riflessione sul Turismo Esperienziale come framework strategico per l’innovazione dell’offerta turistica. La scelta di focalizzare gli interventi su alcune delle più entusiasmanti mete e proposte del territorio, è dettata dal necessario bisogno di risposta alla domanda dell’utente, che tende sempre più ad accantonare le mete tradizionali alla ricerca di una vera e propria “esperienza visita” che susciti emozioni nuove, da poter vivere e condividere!

Rivolgersi al “turismo esperienziale” significa proporsi come un viaggio inteso nel senso più profondo, che si basa su un’offerta unica e irripetibile, tagliata sui desideri del singolo viaggiatore, anticipandone le aspettative disattese da altre strutture concorrenti. Dai fattori unici e distintivi di una destinazione turistica, alla creazione di “valore esperienziale”, anche dalle recenti indagini del canale più utilizzato dai viaggiatori – TripAdvisor – emerge che i motivi dello spostamento sono dettati dal confort, dal sentirsi coccolati durante il soggiorno ma, la domanda stimata 9 volte maggiore che spinge al viaggio sono “esperienze uniche ed entusiasmanti”.

E così la sessione si divide in Area – Turismo Ambientale e Culturale nel sistema dei Parchi e delle Riserve – che vede protagonisti i suggestivi Calanchi di Atri, le Oasi del WWF Abruzzo, Lago di Serranella, Cascate del Verde e Gole del Sagittario, entusiasmanti escursioni in canoa sul Tirino, trekking ed esperienze di visita tra monti della Majella e del Gran Sasso, visite speleo nel cuore d’Europa “Grotte di Stiffe”, o nella austera fortezza di Civitella del Tronto, sino ad arrivare al mare con maschera e pinne alla scoperta del porto sommerso nell’Area Marina Protetta “Torre del Cerrano”. L’altra Area tematica si rivolge invece nello specifico all’Ecoturismo e alla splendida unione tra turismo ed enogastronomia – Turismo Enogastronomico, vanto impeccabile di un territorio tra mare e monti caratterizzato da una forte biodiversità, che alternando rispettivamente i sapori tradizionali, danno vita ad una vera e propria “Arte culinaria” talvolta rivisitata in chiave gourmet. Dalla ciclabile che percorre le bellissime Abbazie del Vomano “Valle delle Abbazie”, allietate da tour virtuali, alle pedalate enogastronomiche lungo la valle del Tirino e nell’interessantissima area vestina, con un interessantissimo spazio dedicato ai viaggi su misura con veri e propri tour culinari, l’incontro terminerà con un meritevole “Tasting Time”.

Una piacevole degustazione di eccellenti prodotti locali, dai vini ai prodotti dolciari delle note aziende agricole del territorio, completando un programma di wellness, natura e paesaggio!

Dichiara l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Atri Domenico Felicione “siamo ben lieti di accogliere questa importante iniziativa presso la città di Atri, civitas vetusta che da millenni rende piacevole il soggiorno dei turisti, e che in questa occasione si propone di dare un forte e nuovo stimolo insieme alle ad altre realtà del territorio, per lo sviluppo dell’offerta turistica della Regione”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *