Atri, presentazione progetto Ad ICONA il 19 marzo

LE ICONE del complesso monumentale della Cattedrale e del Museo Capitolare sono protagoniste di un prezioso volume, edito da DELLOIACONO EDIZIONI, che sarà presentato ufficialmente il prossimo 19 Marzo 2016 presso il Teatro Comunale di Atri alla presenza del Sindaco Gabriele Astolfi, dell’Assessore alla Cultura Domenico Felicione e del nuovo Direttore del Museo Capitolare Don Filippo Lanci. La pubblicazione è il risultato del lavoro di ricerca visiva AD ICONA a cura di Paolo Dell’Elce che è riuscito a dare una nuova visione delle opere custodite nel Museo Capitolare di Atri attraverso lo sguardo creativo di sei fotografi: Sergio Camplone, Giada Ciarcelluti, Pierluigi Fabrizio, Luca Marianaccio, Iacopo Pasqui e Evgenia Tolstykh.

L’impegno congiunto di amministratori, privati, artisti e professionisti ha fatto in modo che il mondo delle icone del Museo Capitolare fosse avvicinato dall’arte fotografica producendo un nuovo racconto, rapportando la Storia al Presente e restituendo immagini e particolari “nuovi” in un contesto come la città di Atri dove i rappresentanti delle istituzioni sono fortemente impegnati nell’attività di promuovere e al tempo stesso custodire la storia.

Il Museo Capitolare di Atri è collocato nei locali di un antico monastero benedettino – cistercense del XII secolo, situato a ridosso della Cattedrale, dove fa bella mostra di sé un nobilissimo Chiostro su tre lati e a due piani. E’ uno dei più antichi musei ecclesiastici d’Italia, vario per le sue sezioni, ricco per gli oggetti esposti, prezioso per i capolavori posseduti, funzionale nel percorso di visita, presente per attività divulgate nel settore artistico-culturale come il progetto Stills of Peace ospitato nella Cripta della Cattedrale sin dalla sua prima edizione.

Nella giornata di presentazione del volume AD ICONA, il 19 marzo alle ore 17.00, sarà inoltre possibile una visita guidata gratuita al Museo Capitolare, mentre alle 18, ci si sposterà al Teatro Comunale per la presentazione del volume da parte dei relatori Antonio Zimarino autore dei testi del volume, Mariano Cipollini, critico d’arte, che parlerà della Collezione del Museo Capitolare e Paolo Dell’Elce curatore del progetto Ad ICONA: “L’idea di osservare come alcune iconografie religiose possano ancora agire una volta estrapolate dalle chiese e dai luoghi di culto in generale, decontestualizzate e desacralizzate, ricollocate in una nuova realtà, ma soprattutto in un tempo che non riconosce quasi più le motivazioni originarie per cui queste erano state concepite e cercare di proporre una lettura risignificante dell’opera nella sua globalità attraverso il linguaggio della Fotografia, nasce all’interno delle sale del Museo Capitolare di Atri: dall’incontro rivelatore con alcuni busti reliquiari di epoca barocca.” Così Paolo Dell’Elce, fotografo, teorico e docente dei linguaggi visivi, parla del lavoro che svolto in collaborazione con gli altri sei fotografi, “la bellezza di questi manufatti è spesso struggente per l’intensità e la varietà dei sentimenti che i volti lignei riescono ad esprimere. La Fotografia è un linguaggio che genera a sua volta motivi iconici; l’occhio errante del fotografo ha questo potere evocativo e trasfigurante, è pronto a raccogliere, decodificare, restituire e salvare ¬ nella più completa accezione del termine – scaglie, frammenti, sedimenti, screpolature, fiati di luce, che ricompongono, nell’unità di spirito e materia, il sentimento più profondo dell’Uomo”.

L’evento sarà moderato da Giovanna Dello Iacono, già impegnata in progetti culturali internazionali, editrice del volume e titolare dell’agenzia di comunicazione di Pescara DELLOIACONO COMUNICA.

L’incontro si concluderà con un aperitivo in Teatro.

Per maggiori informazioni e per accreditarsi alla visita guidata del Museo alle ore 17.00 scrivere a press@delloiaconocomunica.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *