Atri, mostra AD ICONA dal 19 marzo al 3 aprile

AD ICONA – il nuovo progetto di ricerca visiva a cura di Paolo Dell’Elce promosso dal Comune di Atri in collaborazione con il Museo Capitolare con la regia dell’agenzia Delloiacono Comunica

La semplicità dell’icona: un retroscena storico reinterpretato che esalta e al tempo stesso custodisce la storia

Si è svolto ad Atri sabato 19 marzo l’evento inaugurale dedicato alle icone del complesso monumentale della Cattedrale e del Museo Capitolare che ha conquistato per eleganza, sobrietà e partecipazione del numeroso pubblico intervenuto. AD ICONA  è molto più di una mostra e di un prezioso volume edito da Delloiacono Edizioni, è un progetto di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale di un Abruzzo da scoprire e che ha davvero tanto da offrire. Due le location coinvolte, in primis il Museo Capitolare all’interno del complesso monumentale della Cattedrale di Atri dove è possibile visitare le icone originali che hanno ispirato il curatore del progetto di ricerca visiva Paolo Dell’Elce che ha guidato il gruppo dei sei giovani fotografi – Sergio Camplone, Giada Ciarcelluti, Pierluigi Fabrizio, Luca Marianaccio, Iacopo Pasqui e Evgenia Tolstykh – tra reliquiari, oggetti sacri, manufatti e reperti storici di uno dei più importanti musei ecclesiastici italiani; seconda location le cisterne romane di Palazzo Ducale sede del Comune di Atri dove fino al 3 aprile è possibile vedere una selezione di fotografie incluse nel volume di 132 pagine presentato lo scorso sabato dal Sindaco Gabriele Astolfi e dall’Assessore alla Cultura Domenico Felicione, a cui è seguito l’intervento di Anton Giulio Zimarino autore dei testi del volume e di Paolo Dell’Elce, curatore e fotografo, che è riuscito a dare una nuova visione delle opere custodite nel Museo Capitolare di Atri attraverso lo sguardo creativo di sei fotografi. Ha chiuso la presentazione il curatore Mariano Cipollini: ‘la mostra è un prolungamento del libro un modo per meglio comprendere le potenzialità di un progetto complesso nel quale ciascun artista ha espresso il suo personale linguaggio fotografico attraverso un personale percorso di ricerca e di sperimentazione sul campo’.

Il contesto è quello artistico culturale di sfida, un laboratorio in cui nuove immagini vengono restituite per stimolare il visitatore inducendolo a sviluppare ed esternare il proprio gusto, la propria interpretazione e il proprio punto di vista innescando così un meccanismo di scambio, di crescita e di valorizzazione di un patrimonio troppo spesso sconosciuto.

L’impegno congiunto di amministratori, privati, artisti e professionisti è stato premiato dal consenso di pubblico che solo nel primo fine settimana di apertura ha visto oltre 300 visitatori ai quali è stato offerto un nuovo racconto iconografico, l’inizio di un nuovo percorso interpretativo.

La mostra sarà aperta tutti i giorni fino al 3 aprile dalle 10 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 18:30. Il volume è in vendita presso la sede espositiva, il book shop del Museo Capitolare di Atri e online sul sito www.delloiaconocomunica.com, Amazon, IBS e La Feltrinelli.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *