Artisti di strada: un successo il Festival Buskers

Si è chiusa ieri la 16esima Edizione del Festival Buskers di Scerne di Pineto (Teramo). Nonostante il grande numero di eventi previsti sul litorale teramano nella cruciale settimana di Ferragosto, sono stati migliaia gli spettatori che hanno assistito alle esibizioni di decine di diversi gruppi di artisti di strada durante le serate del 15, 16 e 17 agosto: per gli organizzatori si tratta di “un successo senza precedenti per la manifestazione di Scerne”. Numerose, infatti, le novità di quest’anno, a partire dal luogo di esibizione degli artisti, che in questa edizione si e’ spostato dal centro abitato di Scerne di Pineto a diverse postazioni allestite sul lungomare del paese, consentendo la partecipazione di un pubblico ben più folto e consistente. Inoltre, quest’anno la manifestazione, oltre alla sua consueta attenzione per il teatro di strada e la musica popolare di varie zone del mondo, ha avuto un’attenzione particolare per le tradizioni e le sonorità delle due rive del Mare Adriatico e ha scelto di aprirsi al contesto europeo anche sul fronte della cooperazione istituzionale. Nel pomeriggio di ieri, infatti, si è tenuto un Workshop sul tema, guidato da Lino Manosperta del Consorzio Teatro Pubblico Pugliese: fra i partecipanti anche il consigliere regionale Luciano Monticelli, il dirigente della Regione Abruzzo Francesco Tentarelli, il sindaco di Pineto Robert Verrocchio, l’assessore Claudio Mongia, il direttore artistico del Festival Cam Lecce, l’etnomusicologo Carlo Di Silvestre e altri esponenti del mondo delle istituzioni e della cultura. “Siamo molto soddisfatti: non solo perché abbiamo messo in campo un programma di artisti di altissimo livello e abbiamo avuto un riscontro di pubblico senza precedenti, ma anche perché le novità testate durante questa edizione hanno dato risultati eccellenti”, dichiarano Emanuele Clementoni e Giovanni Cantoro, rispettivamente presidente e responsabile per la manifestazione “Festival Buskers” dell’Associazione “Scerne Progetto 2000”, che organizza l’evento fin dalla sua prima edizione nel 1993. “Continueremo a lavorare su di esse anche in futuro, tentando di rafforzare e consolidare ciò che ha funzionato meglio: per il Festival Buskers l’edizione 2016 può rappresentare un vero e proprio punto di svolta”. Fra le note di colore relative alla manifestazione si segnala la presenza a sorpresa della presidente di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Giorgia Meloni, prossima al parto, che è stata avvistata ieri fra il pubblico dell’ultima sera del festival.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *